menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

In un box armi da fuoco e sigarette di contrabbando: straniera a processo

La donna fu arrestata nel novembre 2017 dalla Guardia di Finanza, dopo un blitz all’interno della sua abitazione. In casa aveva 748 kg di tabacchi lavorati esteri di marche comprese tra le Marlboro e le Chesterfield, oltre a diversi fucili

Armi e sigarette di contrabbando in casa: T.P. , ucraina di 40 anni residente a San Valentino Torio, finisce a processo. Fu arrestata nel novembre 2017 dalla Guardia di Finanza, dopo un blitz all’interno della sua abitazione. In casa aveva 748 kg di tabacchi lavorati esteri di marche comprese tra le Marlboro e le Chesterfield. Insieme alla merce, c'erano anche armi pericolose detenute illecitamente, come due fucili a pompa e relative munizioni, oltre alla somma in denaro di 530 euro, ritenuto provento della vendita illecita.


La donna aveva anche alcune targhe estere. I fucili sequestrati erano un 30RKKassnar e uno Smith&Wesson modello 916, quest’ultimo smontato e privo di numero di matricola. Poi le targhe, tedesche, polacche e ucraine, sequestrate insieme ad un cellulare e una scheda telefonica. Tutto il materiale sequestrato era all'interno di un box, interno al domicilio. La donna è accusata di aver violato le leggi doganali sui tabacchi lavorati e di detenzione illecita di armi e munizionamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nuovi contagi in 10 comuni salernitani

  • Cronaca

    Covid a Salerno: 14 nuovi positivi, c'è anche un bambino di un anno

  • Incidenti stradali

    Incidente a Baronissi: ferito un centauro, si indaga

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento