Minaccia di dare fuoco al bar per bere gratis, ora rischia il processo per estorsione

L’indagato entrò in un bar, in stato di ubriachezza, secondo indagini, aggredendo il titolare dell’attività commerciale, ponendogli le mani intorno al collo

Al bar per consumare bevande, ma senza mai pagare. Fino all’episodio limite, che spinse il titolare a denunciarlo. Ora rischia un processo per estorsione un 42enne di San Valentino Torio, per quanto accaduto la sera dell’11 agosto scorso. L’indagato entrò in un bar, in stato di ubriachezza, secondo indagini, aggredendo il titolare dell’attività commerciale, ponendogli le mani intorno al collo. Poi danneggiò un distributore di palline da gioco per bambini e minacciò la vittima: «Io ti uccido, vuoi vedere come ti rompo il bar, da oggi stai bene attento a quello che fai».

La storia

Il tutto era finalizzato a consumare bevande ma senza pagare un euro. L’uomo non ci riuscì, per l’intervento dei carabinieri. Successivamente, lo stesso fu sottoposto ad un divieto di avvicinamento alla vittima, per volere del giudice. In realtà, quell’episodio era solo l’ultimo di una lunga serie, di cui si era reso protagonista il 42enne. In passato, infatti, l’uomo si era impossessato più volte di bevande senza pagarle. Un’azione che si sarebbe ripetuta per almeno cinque, sei mesi. Poco prima dell’intervento dei carabinieri, l’indagato aveva minacciato di morte la coppia che gestiva il bar, con la promessa poi di dar fuoco, quanto prima, all’attività commerciale. Dopo la richiesta di intervento del titolare del bar, i carabinieri acquisirono una copia delle registrazioni delle videocamere di sorveglianza installate all’interno del locale, che avevano ripreso l’aggressione. Da lì, la denuncia a piede libero per il 42enne e l’inizio dell’iter giudiziario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento