Patto tra sarnesi ed africani per le piazze di spaccio: raffiche di condanne

Condanne e rinvii a giudizio, così si chiude la fase preliminare sull'inchiesta che sgominò un sistema di spaccio di droga gestito da pusher sarnesi e magrebini

Foto d'archivio

Condanne e rinvii a giudizio, così si chiude la fase preliminare sull'inchiesta che sgominò un sistema di spaccio di droga gestito da pusher sarnesi e magrebini. In particolare, hanno chiuso con l’ammissione di colpa e lo sconto di pena gli imputati A.Y.E. , che ha patteggiato un anno di reclusione con pena sospesa, E.F. , che ha patteggiato un anno, un mese e dieci giorni di reclusione e C.E.B. , che ha patteggiato dieci mesi e venti giorni di reclusione.

Le condanne

Per tutti e tre il Gup Renata Sessa ha escluso l’associazione al fine di spaccio, lasciando in piedi episodi singoli marginali. Contestualmente il giudice ha disposto una serie di condanne e rinvii a giudizio emettendo condanna con rito abbreviato a cinque anni e quattro mesi di reclusione per L.C. , individuato quale promotore del gruppo di spaccio, tre anni e due mesi per A.A. , tre anni e quattro mesi per E.A. , due anni per A.G. , dieci mesi con pena sospesa per L.G. , due anni e quattromila euro di multa per R.E. Il rinvio a giudizio riguarda contestualmente G.N. , G.C. , M.M. , M.P. , N.C. , A.B. , Y.L. , O.A. , L.N. , S.D. e R.S. , col processo affidato alla sezione collegiale del Tribunale di Nocera Inferiore per l’udienza del prossimo diciotto settembre 2018. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l gruppo dei sarnesi con alcuni originari del Maghreb sotto accusa nell’indagine svolta dalla polizia del commissariato di Sarno e dalla squadra mobile di Salerno, ricostruiva la gestione delle basi di fumo piazzate sul mercato, nei confronti di una innumerevole serie di acquirenti pronti agli acquisti in maniera costante. Lo spaccio di quella maxi indagine fu inquadrato dalla Procura riguardo le aree territoriali tra Sarno, San Valentino Torio e paesi limitrofi, con le ricostruzioni investigative compiute tra il 2014 e il 2015 di numerose cessioni e passaggi di stupefacenti, con individuazione di ruoli precisi intercambiabili, orchestrati sul mercato dell’hashish

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a San Cipriano Picentino, uomo si impicca nel cimitero

  • Torna lo spettro del Covid-19 a Salerno città, la denuncia del Comitato San Francesco e l'appello di Polichetti

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • Covid-19: positiva una dipendente bancaria a Salerno

  • Covid-19 alla gelateria Buonocore, il titolare: "Abbiamo chiuso per tutelare i clienti"

  • Covid-19, altri 7 contagi in Campania: i dati del bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento