Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Scafati

Aggressioni, pedinamenti e una "croce" sul muro come minaccia: condannato stalker a Scafati

E’ stato condannato per stalking a nove mesi di reclusione un uomo di 46 anni, giudicato dal tribunale di Nocera Inferiore. I fatti risalgono al mese di marzo del 2019

Non solo messaggi minatori diffusi attraverso i social, ma persino una croce disegnata con una bomboletta a spray sul marciapiede davanti all'ingresso del negozio di famiglia. E’ stato condannato per stalking a nove mesi di reclusione un uomo di 46 anni, giudicato dal tribunale di Nocera Inferiore. I fatti risalgono al mese di marzo del 2019

Le accuse

Secondo le accuse, l’uomo avrebbe perseguitato una donna, la sua ex compagna, dopo averla più volte aggredita a schiaffi, pugni e calci, con messaggi e appostamenti. Secondo denuncia, l’imputato l’avrebbe poi espressamente minacciata con messaggi diffusi attraverso i social, prendendosela anche con la sua famiglia. Al punto da arrivare ad imbrattare il muro esterno di un negozio di alimentari ed un altro adiacente all’abitazione della vittima, scrivendo il suo nome accompagnato dal numero di telefono, insieme a pesanti ingiurie. Le indagini dei carabinieri partirono dopo la prima denuncia. I militari della tenenza raccolsero tutti gli elementi gravemente indiziari nei confronti dell’uomo, caratterizzati da aggressioni, pedinamenti, telefonate, minacce e prove fotografiche, a dimostrare il risentimento dello stesso verso la vittima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni, pedinamenti e una "croce" sul muro come minaccia: condannato stalker a Scafati
SalernoToday è in caricamento