Strada Vincenzo Buonocore: "L'Università torna nel cuore di Salerno"

La cerimonia di intitolazione si è svolta alla presenza di due sorelle di Vincenzo Buonocore, le signore Anna e Teresa, dei parenti, del sindaco Vincenzo Napoli, del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, autorità civili e politiche

"L'Università torna nel cuore di Salerno". Con questa frase, confidata ai parenti e agli amici di sempre, il professore Panebianco ha voluto salutare l'intitolazione di una strada, nel cuore della città, all'indimenticato Vincenzo Buonocore, "docente, rettore, gigante del diritto commerciale e privato", come ha sottolineato, tra gli altri, l'onorevole Tino Iannuzzi.

La cerimonia

Una folla commossa e anche bagnata dall'abbondante pioggia "che il professore - ha scherzato qualcuno - ha fatto cadere dal cielo, in segno di approvazione" ha raggiunto via Nizza, il trincerone e la fontana intitolata ai giudici Falcone e Borsellino per partecipare alla cerimonia di intitolazione, alla presenza di due sorelle di Vincenzo Buonocore, le signore Anna e Teresa, dei parenti, del sindaco Vincenzo Napoli, del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, del presidente dell'Ordine degli avvocati, Americo Montera, del presidente di Confindustria Salerno, Andrea Prete, assessori e consiglieri comunali.

Il ricordo

"Da tutti considerato il docente per eccellenza e il Rettore per eccellenza dell'Università degli Studi - ha detto di Vincenzo Buonocore l'onorevole Iannuzzi, che ha preso per primo la parola - il professore era un giurista prestigioso, gigante del diretto commerciale e privato, intellettuale con un orizzonte culturale vastissimo. Maestro per la formazione delle nuove generazioni, riferimento per una schiera infinita di studenti, lavoratori, ricercatori, docenti universitari, funzionari della pubblica amministrazione. Buonocore era un'autorità autorevole. Negli ultimi anni della sua vita, era fortemente segnato nel fisico e nello spirito per una vicenda giudiziaria che poi si rivelò infondata ma che lui affrontava con grande dignità. Non cessò di partecipare alle lezioni, pur sulla sedia a rotelle. Non ha mai smesso di amare Salerno".

Il saluto della Hippocratica Civitas

Così il Rettore Aurelio Tommasetti: "Un plauso all'amministrazione per l'intitolazione della strada. Gli abbiamo intitolato il nostro luogo simbolo e salotto, l'Aula Magna. Sono presenti oggi tutti gli allievi più diretti di Vincenzo Buonocore, i professori Capo, Fauceglia, Miraglia. Sosteniamo la sua opera e figura".

L'omaggio del Comune di Salerno

"Uno spaccato della cultura, civiltà salernitana e appartenenza a Salerno - ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli. Il professore Buonocore è stato un figlio illustre della nostra città. Abbiamo sentito l'esigenza di intitolare una strada a Vincenzo Buonocore, che rappresenta il nome della città di Salerno nel mondo. Abbiamo collocato la segnaletica che ricorda la sua presenza, a pochi metri dalla fontana Falcone e Borsellino, per un gioco speculare. A lui è dedicata una Fondazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento