Tentò di uccidere il vicino e aggredì gli agenti: scatta l'arresto per un cavese

In particolare, il destinatario dell’ordine di carcerazione, aveva all’epoca dei fatti aggredito un suo vicino di casa, a Cava, colpendolo con un coltello ed una noccoliera

In azione, gli agenti della Polizia di Stato che hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso  dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di L.G., classe 1968, residente nella provincia di Salerno, condannato ad espiare la pena di cinque anni e quattordici giorni di reclusione.

L'arresto

Il provvedimento è stato emesso a seguito della pronuncia di rigetto del ricorso in Cassazione avverso la sentenza della Corte d’Appello di Salerno, che già aveva condannato l’uomo. Infatti, l'uomo si era reso responsabile nel 2015 dei reati di tentato omicidio, lesioni aggravate, porto di armi, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, nell’ambito di una violenta aggressione ad un uomo, a Cava de’ Tirreni. In particolare, il destinatario dell’ordine di carcerazione, aveva all’epoca dei fatti aggredito un suo vicino di casa, a Cava, colpendolo con un coltello ed una noccoliera. Il malcapitato aveva trovato rifugio in una chiesa, mentre il suo aggressore tentava ancora di aggredirlo, fino all’arrivo degli agenti che hanno messo in manette l’autore del reato, il quale, nell’occasione, oppose anche resistenza  e violenza nei confronti degli agenti intervenuti. Ora è finito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento