rotate-mobile
Cronaca Vallo della Lucania

Stalkerizzava la moglie, revocato divieto di avvicinamento a maresciallo dei carabinieri

Il Tribunale del Riesame ha revocato la misura cautelare che era stata emessa dalla Procura di Vallo della Lucania

Il tribunale del Riesame di Salerno ha revocato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, che era stata emessa in precedenza dalla Procura di Vallo della Lucania nei confronti di un maresciallo dei carabinieri. Quest’ultimo era stato accusato di stalking dalla consorte, dalla quale si sta separando.

La vicenda 

A sporgere denuncia era stata proprio quest’ultima facendo partire immediatamente le indagini su presunti episodi di violenza che si sarebbero verificati nel tempo. Ma la difesa è riuscita a smontare le accuse contestualizzando i fatti contestati basandosi anche su alcuni messaggi scambiati tra i due coniugi tramite Whats App. E così i giudici hanno inserito la vicenda nel quadro di una crisi coniugale, sfociata poi nell’avvio di un giudizio di separazione tuttora in corso, senza mai sfociare  - pur in presenza di un isolato episodio – in abituali fatti di maltrattamenti”. Con questa decisione, adesso, l’uomo potrà anche riabbracciare i suoi figli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalkerizzava la moglie, revocato divieto di avvicinamento a maresciallo dei carabinieri

SalernoToday è in caricamento