Covid e Crisi, alcuni artigiani salernitani: "Aperti sì, ma senza clienti e ristori"

Alcuni parrucchieri con una clientela per la maggior parte anziana si trovano a non poter accogliere nessuno, visto che la maggior parte delle potenziali interessate si è autoisolata in via precauzionale

Saracinesche alzate, ma pochi clienti. E' quanto lamentano numerosi artigiani salernitani. Tra questi, alcuni parrucchieri con una clientela per la maggior parte anziana si trovano a non poter accogliere nessuno, visto che la maggior parte delle potenziali interessate si è autoisolata in via precauzionale.

L'appello

Come è noto, nell'ultimo Dpcm, la categoria è esclusa dai ristori: alla restrizione del volume di affari, dunque, non corrisponde alcun supporto. "Avremmo preferito restare chiusi per un periodo, ma ricevere i ristori - ci scrivono alcuni artigiani salernitani - Oggi, invece, restiamo aperti sostanzialmente solo per pagare le tasse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento