menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Luca e Renzi

De Luca e Renzi

Patto per la Campania: quasi un miliardo nella provincia di Salerno

Nella giornata di domenica, prima di venire a visitare la Stazione Marittima, il Premier Renzi, insieme a Vincenzo De Luca, ha firmato a Napoli il "Patto per la Campania". Secondo questo patto nella nostra regione giungeranno circa 10 miliardi di euro

Non solo Stazione Marittima. Nella giornata di domenica, infatti, prima di venire a Salerno a vedere l'opera di Zaha Hadid, il Premier Renzi ha firmato, insieme al governatore De Luca, il Patto per la Campania. Questo patto firmato a Napoli dovrebbe essere il primo di una serie di accordi per rilanciare il Meridione d'Italia.

Questo patto prevede circa 10 miliardi di euro, tra risorse europee, nazionali e regionali, da investire tra il 2016 ed il 2020. Di questi 10 miliardi diverse centinaia di milioni dovrebbero arrivare a Salerno. Secondo quanto rivelato dal quotidiano La Città, infatti, sarebbero previsti quasi 40 milioni di euro, già presenti nel decreto Sblocca Italia, per il rilancio dell'aeroporto di Salerno-Pontecagnano, la messa in sicurezza della viabilità provinciale, lo sviluppo, con ben 230 milioni di euro, della mobilità su ferro tra la metropolitana di Salerno, e l'ammodernamento della linea ferroviaria che collega il nostro capoluogo con Mercato San Severino ed Avellino con la previsione di un collegamento ferroviario con il campus universitario di Fisciano. Sempre la metropolitana di Salerno, poi, con ultrioiri 100 milioni di euro, dovrebbe collegarsi con Pontecagnano e l'aeroporto. Sono previsiti, inoltre, progetti per la mobilità sostenibile tra Costiere Amalfitana e Sorrentina e uno studio di fattibilità per il collegamento stradale veloce tra la SA-RC ed Agropoli. Grande assente nel patto per la Campania è la terza corsia sul raccordo SA-AV, già finanziato precedentemente dal governo.

Ma non sono previste solo grandi infrastrutture di mobilità nel patto per la Campania. Per quanto riguarda le politiche ambientali, infatti, ben 250 milioni di euro, infatti, saranno destinati alla depurazione ed al servizio idrico integrato. Quasi 90 milioni, invece, saranno destinati al ripascimento del Golfo di Salerno, mentre per il completamento della riqualificazione del fiume Sarno saranno destinati quasi 200 milioni di fondi Por. Circa 300 milioni di euro, poi, saranno destinati ai porti di Napoli e di Salerno grazie all'isitituzione di una Zona Economica Speciale (Zes).

Oltre ai fondi per l'edilizia scolastica e per le borse di studio, poi, sono previsti 4 milioni di euro per l'Università degli Studi di Salerno. Infine, sono stati previsti 50 milioni di euro per interventi di metanizzazione nel Cilento. Nella nostra provincia, quindi, potrebbero arrivare più di 870 milioni di euro ai quali vanno aggiunte le quote per la depurazione delle acque e per la Zes del porto di Salerno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento