menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentata la Mediateca Marte a Cava de' Tirreni

La presentazione è avvenuta questa mattina alla presenza del sindaco Marco Galdi e del direttore artistico, il docente universitario Alfonso Amendola

E' stata presentata questa mattina a Cava de' Tirreni la nuova mediateca comunale Marte, fortemente voluta dall'amministrazione guidata dal sindaco Marco Galdi. Marte è uno spazio espositivo polifunzionale di oltre 2mila metri quadrati ubicato nell'ex pretura della città metelliana, appunto nel borgo medioevale.

La struttura, affidata in gestione alla società Marte s.r.l. che si è aggiudicata il bando, si presenta, infatti, come un grande laboratorio polifunzionale all'interno del quale, al di là dell'organizzazione e della promozione dei singoli eventi, si possono sperimentare nuove idee artistiche, sfruttando la forma più efficace di comunicazione, quella orizzontale.

Grande soddisfazione è stata espressa da Alfonso Amendola, docente di Linguaggi audiovisivi presso il corso di laurea in scienze della comunicazione dell'università degli studi di Salerno e direttore artistico del progetto: "Sono diverse le anime del Marte, che vuole affiancare ad una produzione culturale accademica, più istituzionale, che guarda con grande attenzione alle culture giovanili, una progettualità precisa a cavallo tra il vorace rapporto con il territorio e il dialogo continuo con realtà di respiro nazionale e internazionale”.

Si è così espresso il primo cittadino di Cava de' Tirreni Marco Galdi: "Credo molto in questa iniziativa, che rappresenta uno dei risultati più significativi raggiunti dalla mia giunta. Da anni infatti la città aspettava che queste porte si aprissero per avere una nuova occasione di crescita in termini di lavoro, considerato l'indotto che si muoverà intorno alla Mediateca, ma anche da un punto di vista culturale e turistico. Marte sarà la nostra porta sul turismo".

Nella Mediateca, un front office di nuovissima concezione, monitor touch screen per la consultazione degli archivi,  una sala conferenze con oltre 200 posti a sedere, pareti mobili a scomparsa ed insonorizzate, sale riunioni, un Internet point con connessione wi-fi accessibile a tutti, un accogliente punto ristoro e un ampio roof garden per feste e vernissage.

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento