rotate-mobile
Eventi

Marina d'Arechi, 76 espositori e 110 imbarcazioni all'Anteprima di Nautica in Sud

E Gallozzi annuncia: "Ho proposto al Consiglio di Amministrazione, che ha deliberato positivamente in tal senso, di incrementare il capitale sociale dagli attuali venti milioni a trenta milioni di euro"

Sono 76 gli espositori e 110 le imbarcazioni coinvolte nell’Anteprima di Nautica in Sud, il nuovo evento organizzato da Marina d’Arechi il 29 e 30 novembre prossimi. Cantieri, dealer, broker, charter, società di servizi, accessoristica e diportisti privati saranno i protagonisti di un’esposizione nautica che vuole dare un’opportunità di ripresa a uno dei settori più importanti dell’economia nazionale e in particolare del centro-sud Italia. Questa mattina la presentazione dell'evento, presso il  porto turistico della città, durante la quale gli hanno sottolineato di "aver potuto rilevare in queste settimane di lavoro una grande disponibilità a collaborare all’avvio di questo nuovo percorso, che vedrà nella tappa del prossimo fine settimana un’occasione di confronto e di condivisione, così da pianificare nel modo migliore quello che a partire dal 2015 sarà un appuntamento a cadenza annuale". Importante novità espressa dalla manifestazione è la possibilità concessa alle società e ai singoli diportisti privati di esporre gratuitamente in acqua le proprie imbarcazioni in vendita.

“Aver registrato - ha affermato il presidente di Marina d’Arechi Agostino Gallozzi - una partecipazione così elevata ad un evento che partiva per essere un semplice assaggio dell’appuntamento previsto per la prossima primavera, conferma che il vento inizia a cambiare: c’è sempre una grande voglia di mare tra gli appassionati della nautica. Certo la politica fiscale particolarmente aggressiva degli ultimi anni, ha colpito con incredibile cecità uno dei settori più importanti del Made in Italy, e di danni ne ha fatti parecchi.  Ci vorrà tempo prima che la lunga filiera economica della nautica e del turismo marittimo si riprenda a pieno, ma credo che ciascuno di noi che ama l’andar per mare si voglia ormai riappropriare   di questa propria passione. Abbiamo così voluto aprire il Marina d’Arechi, mettendo al centro la passione dei diportisti, per contribuire in modo fattivo al rilancio dell’intero settore, individuando per gli addetti ai lavori e per gli stessi diportisti nuovi spazi commerciali e di business”.

Per Gallozzi “la manifestazione del prossimo fine settimana per una fortunata circostanza coincide con una ulteriore grande sfida che, nell’attuale contesto congiunturale, partendo da Salerno non ha probabilmente raffronti nel panorama della impresa privata del mezzogiorno. Ho proposto al Consiglio di Amministrazione della società, che ha deliberato positivamente in tal senso, di incrementare il capitale sociale dagli attuali venti milioni a trenta milioni di euro. I soci hanno condiviso questa strategia, facendola propria, con un atto di grande fiducia nella iniziativa del Marina d’Arechi e nella capacità del nostro Paese di guardare avanti con ottimismo, senza arrendersi mai. La immissione delle nuove risorse finanziarie consentirà di dare una forte accelerazione al completamento di tutte le opere a mare, che saranno ultimate entro l’estate del 2015, e ci consentirà di traguardare gli obiettivi più ambiziosi legati alla realizzazione delle opere a terra”.

L’appuntamento con l’Anteprima di Nautica in Sud è per sabato 29 novembre e domenica 30 novembre dalle ore 10 alle ore 18 a Marina d’Arechi, con ingresso libero.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina d'Arechi, 76 espositori e 110 imbarcazioni all'Anteprima di Nautica in Sud

SalernoToday è in caricamento