rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Chiusura tribunale Sala Consilina, contrario il Pd provinciale

La posizione è stata ribadita nel corso di un incontro alla presenza di numerosi amministratori e politici

Il partito democratico si schiera contro la chiusura del tribunale di Sala Consilina: è quanto emerso da un incontro tenutosi oggi, al quale erano presenti il segretario regionale Enzo Amendola, il segretario provinciale Nicola Landolfi, i parlamentari Fulvio Buonavitacola, Tino Iannuzzi, Alfonso Andria ed i consiglieri regionali Donato Pica e Gianfranco Valiante, oltre a numerosi amministratori locali e rappresentanti del mondo della giustizia.

"La chiusura del tribunale di Sala Consilina è l'effetto di una legge delega (contenuta nella legge n. 148 del settembre 2011) voluta e votata non da noi, ma dal Pdl - dicono gli esponenti Pd - non è possibile penalizzare il territori del salernitano accorpando tribunali che ricadono in due province, due regioni, due distretti di Corte d'Appello differenti".

I democratici spronano il presidente della giunta regionale: "Occorre agire presto, prima che lo schema di decreto legislativo venga posto all'esame delle commissioni giustizia del Senato e della Camera per il previsto parere obbligatorio ma non vincolante: quello sarà quello l'ultimo momento in cui attivare i margini pur ristrettissimi di modifica. In tutta questa vicenda, come sempre, c'é un grande assente: è il presidente della regione. Stefano Caldoro assuma una posizione chiara a partire dalla settimana prossima, quando sarà ascoltato in audizione alla Commissione Giustizia con la conferenza Stato - Regioni. Inoltre, chiederemo con il nostro capogruppo, Giuseppe Russo, un Consiglio regionale per discutere sulla riorganizzazione del sistema giudiziario in Campania". 

"Non basta da sola il massimo dell'unità politica, pur necessaria - concludono gli esponenti del Pd - ma serve coesione anche da parte degli ordini professionali e dei magistrati. La politica del rigore è giusta, ma non si possono giustificare tagli indiscriminati a sedi giudiziarie importanti - come Sala Consilina - penalizzando la popolazione e gli utenti. Nei prossimi giorni il Pd si mobiliterà per sostenere le giuste ragioni dei cittadini, degli amministratori locali a difesa delle zone interne, dimenticate e abbandonate dalla giunta regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura tribunale Sala Consilina, contrario il Pd provinciale

SalernoToday è in caricamento