Vincenzo De Luca ospite a Torino al convegno dei commercialisti

Il primo cittadino ha parlato dell'esperienza di Salerno al convegno organizzato dai dottori commercialisti del capoluogo di regione piemontese. Il sindaco ha accennato al fronte mare e all'architettura contemporanea

Il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca

Il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha partecipato ieri a Torino al convegno dal titolo "Arte e cultura per creare sviluppo - Una funzione del dottore commercialista - Beni artistici e possibilità di business", organizzato dall'ordine torinese dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

Il primo cittadino si è così espresso: "Sono veramente orgoglioso di raccontare l'esperienza di Salerno qui a Torino e sono anche molto colpito dal tema del forum organizzato dall'ordine dei commercialisti. La cultura è un'occasione di sviluppo ed è fondamentale per recuperare il senso dell'unitarietà del paese, soprattutto in questo momento. Bisogna tirare fuori l'Italia dall'involgarimento nel quale è precipitata negli ultimi anni. Occorre tagliare le spese superflue negli enti locali, ma bisogna, poi, mantenerli in condizione di funzionare. A Salerno abbiamo tenuto conto di tre priorità sostanziali: nuova e moderna urbanizzazione della città; dinamicizzazione dell'economia locale; umanizzazione della città. Abbiamo, cioè, cercato di puntare all'eccellenza per le scelte che ci competono".

De Luca ha quindi parlato della sua scelta di puntare sulle opere di architettura contemporanea: "Abbiamo messo al centro dell'attenzione l'architettura contemporanea, anche in funzione della sua capacità di attrazione turistica. Cultura, quindi, qualità urbana e strategia di crescita del turismo anche per la posizione baricentrica della città tra le due costiere: quella Amalfitana e quella Cilentana. Abbiamo seguito la strada del realizzare le cose possibili ed in questo senso abbiamo individuato degli step: un percorso che ci ha consentito di raggiungere traguardi importanti. La sburocratizzazione della macchina amministrativa ha svolto un ruolo fondamentale. Abbiamo, quindi, reso centrale il tema dell'architettura contemporanea, costruendo intorno ad esso la politica di sviluppo della città".

Il sindaco di Salerno ha quindi concluso parlando del fronte mare: "Il fronte di mare che stiamo realizzando a Salerno sarà uno dei più belli del Mediterraneo: sarà completato nel giro di qualche anno. Sarà un miracolo per un paese come l'Italia ed un miracolo doppio per la Campania. Noi abbiamo scelto di non rinunciare ad investire per crescere: una scelta coraggiosa. Siamo convinti che, se non si investe, sarà la paralisi. Ed è ormai a rischio la tenuta sociale del paese. In questo momento difficile non bisogna smarrire il senso della prospettiva e lavorare per costruire un futuro migliore per le giovani generazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento