rotate-mobile
social Agropoli

Ultras liberi dell'Agropoli calcio: "Chi vuole l'Agropoli metta i soldi sul tavolo e si presenti con nome e cognome"

La tifoseria prende le distanze dal: "Sedicente gruppo di millantatori i quali sotto mentite spoglie utilizzano il nome ultras per bloccare progetti, presidenti, imprenditori e politici impegnati a costruire la squadra di calcio dell'Agropoli"

Il destino dell'Agropoli Calcio 1921 tiene banco tra la tifoseria. Gli ultras liberi dell'Agropoli, infatti, vogliono prendere le distanze dal : "Sedicente gruppo di millantatori i quali sotto mentite spoglie utilizzano il nome ultras per bloccare progetti, presidenti, imprenditori e politici impegnati a costruire la squadra di calcio dell'Agropoli".

La situazione

Gli ultras sono consapevoli e perplessi riguardo alla situazione in cui versa l'Agopoli e sono i primi ad esortare gli addetti ai lavori a fare presto per dare un assetto alla squadra. "Abbiamo ampia fiducia nella politica, nelle persone del presidente Alfieri e del nostro sindaco Roberto Mutalipassii i quali sono impegnati a valutare le migliori proposte - spiegano dal gruppo ultras - Siamo edotti del fatto che l'Agropoli non si trova in pericolo di fallimento. Questo terrorismo non ci appartiene ma è la scusa per agitare la situazione buttandola in caciara bocciando ogni proposta possibile per effetto del fatto che ci sono politici (consiglieri comunali) e sodali che vorrebbero tenere mano in pasto servendosi del sedicente e inesistente gruppo ultras (sono solo persone interessate)".

L'appello

"Esortiamo il sindaco e gli imprenditori interessati ad essere trasparenti. Chi vuole l'Agropoli metta i soldi sul tavolo e si presenti con nome e cognome. Finanziatori e sponsor avventizi e in cerca di tornaconti non fanno al caso dell'Agropoli. Politici falliti avvezzi alla logopatia e agli intrallazzi nascosti dietro il sedicente gruppo ultras sono già stati ampiamente scoperti e con l'Agropoli non si scherza".

Gli ultras liberi hanno anche un pensiero per il presidente Infante: "Cogliamo l'occasione per ringraziare il presidente Carmelo Infante per quanto ha dato all'US Agropoli e auspichiamo anche un suo interessamento se non adesso ma in futuro".

"In conclusione - continuano gli ultras - diffidiamo e prendiamo le distanze da chi si dichiara fraudolentemente ultras utilizzando questa sigla per cercare di far fallire l'Agropoli da chi è rimasto a casa invece di venire a Gallipoli, invece di essere presenti  nel Molise per la semifinale e in tutte le altre trasferte organizzate dal presidente Infante. In ultimo - concludono - prendiamo anche le distanze e nel contempo esprimiamo solidarietà all'Agropoli dal vile atto di entrare nella pagina facebook con evidente appropriazione indebita, per pubblicare un farlocco comunicato di cui noi non abbiamo mai saputo niente noi di questo siamo totalmente estranei e mai un solo ultras si sarebbe permesso di fare questo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultras liberi dell'Agropoli calcio: "Chi vuole l'Agropoli metta i soldi sul tavolo e si presenti con nome e cognome"

SalernoToday è in caricamento