rotate-mobile
social

Circolo Canottieri Irno Salerno, ancora vittiorie: Marta Piccininno regala uno storico record italiano

Miglior tempo di sempre sul remoergometro nella categoria Pararowing all’Italian Indoor Rowing Challenge 2021 di canottaggio

Sotto l’albero del Circolo Canottieri Irno di Salerno, già pieno zeppo di successi e di risultati di prestigio, è stato posto, quasi al tramonto della stagione agonistica 2021, anche un record italiano nel canottaggio. Marta Piccininno ha stabilito il nuovo primato nazionale sul remoergometro all’Italian Indoor Rowing Challenge 2021, che si è disputato da remoto domenica scorsa. In occasione della competizione, organizzata in collaborazione tra la Federazione Italiana Canottaggio e la Concept 2 Italia, con la partecipazione di 540 atleti, collegati da ogni parte del Paese, che si sono dati battaglia come se fossero sul campo di regata, la ventiquattrenne atleta Pararowing salernitana ha coperto nel tempo straordinario di 4 minuti, 9 secondi e 1 centesimo la distanza dei 1000 metri, nella categoria PR3 II. Il riscontro cronometrico ottenuto dalla Piccininno, che si è cimentata in questa prova dalla palestra del sodalizio di via Porto, dopo tutti i rigorosi accertamenti dei giudici di gara, ha polverizzato il precedente primato e ha coronato un anno nel quale ha trionfato a Sabaudia con l’equipaggio misto ai campionati societari e si è imposta a Napoli ai Play Games Special Olympics.

La reazione

“E’ stata una grande soddisfazione avere non solo conquistato il titolo, di fronte a concorrenti molto agguerrite e competitive, ma essere riuscita nell’impresa di stabilire il miglior risultato di sempre in questa categoria. Sono stata capace di abbassare di quasi 5 secondi i già lusinghieri tempi cronometrati nel corso dei test preparatori. Ero molto carica, avevo grande fiducia nelle mie potenzialità, e sono stata abile nello sprigionare questa energia positiva durante la gara, distribuendo gli sforzi e mantenendo un ritmo costante per tutta la durata della prestazione”, ha commentato a caldo, dopo la comunicazione ufficiale del nuovo record italiano, la talentuosa paralimpica biancorossa. Che ha voluto dedicare un pensiero di affetto e di gratitudine a Gigi Galizia, il tecnico del Circolo Canottieri Irno che da sei anni la guida e la supporta. “Questo primato è il frutto dello speciale feeling che c’è tra di noi durante i quotidiani allenamenti. Nella mia vita ha un ruolo importante, come tutta la mia famiglia, che ha sempre sostenuto questa mia passione”. E anche l’allenatore Galizia non ha potuto nascondere la sua emozione: “Marta è cresciuta tantissimo, da due anni è passata dagli Special ai Pararowing, e anche in questa nuova categoria ha dimostrato di essere più di una promessa. La sua determinazione e la sua concentrazione la stanno meritatamente portando ai vertici di questa disciplina. Sono sicuro che farà ancora tanta strada”. Ma anche il resto del gruppo Pararowing della società presieduta da Giovanni Ricco non è stato da meno, sempre in occasione dell’Italian Indoor Rowing Challenge 2021: Elio Piccininno, fratello di Marta, si è imposto nella gara sul tempo dei 3 minuti, nella categoria PR3 II maschile, mentre Mariavittoria Longhitano ha sbaragliato la concorrenza, ancora sul tempo dei 3 minuti, nella categoria PR3 II femminile (11-14 anni).

Gli altri risultati

E gloria c’è stata anche per altri atleti biancorossi: sulla distanza olimpica dei 2000 metri, Gioconda Iannicelli ha primeggiato nella categoria Junior femminile, Pietro Iannicelli ha portato a casa il bronzo nella categoria Junior maschile e altrettanto ha fatto Angelina Iannicelli nella categoria Ragazzi femminile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circolo Canottieri Irno Salerno, ancora vittiorie: Marta Piccininno regala uno storico record italiano

SalernoToday è in caricamento