rotate-mobile
social

Pulizie di primavera nel Centro storico di Salerno, decori e piantine messe a dimora

"Abbiamo cominciato a spazzare le strade per denunciarne lo stato di degrado e l’inadeguatezza dei servizi di manutenzione e pulizia della città", spiega il Comitato Centro Storico Salerno

Pulizie di primavera, questa mattina, del Centro storico di Salerno: in collaborazione il collettivo Blam e il gruppo dei Chiapparielli di Montevergine Park, tanti i cittadini che hanno rimesso a nuovo alcuni luoghi emblematici della Salerno antica, liberandola dalle erbe selvatiche per mettere a dimora piante decorative, proseguendo un lavoro cominciato lo scorso anno. L'artista Marco Vecchio ha anche decorato il portone di Via Tasso numero 6.

L'iniziativa

"Abbiamo cominciato a spazzare le strade per denunciarne lo stato di degrado e l’inadeguatezza dei servizi di manutenzione e pulizia della città. - spiega il Comitato Centro Storico Salerno-  Scendiamo in strada perché è qui che una comunità si incontra, vive e intreccia relazioni, perché vivere un luogo passa anche dal prendersene cura insieme. E perché sono le strade e le piazze i luoghi dove, da sempre, le comunità si trovano per festeggiare e celebrarsi". Ad aderire all'iniziativa, Salerno Mia, Figli delle chiancarelle, Retake Salerno, Associazione S. Andrea nell’Annunziatella, Comitato Piazza Alario, Voglio un Mondo pulito e Agesci.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizie di primavera nel Centro storico di Salerno, decori e piantine messe a dimora

SalernoToday è in caricamento