rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
social

Strage di migranti in fuga dalla Libia, anche a Salerno una messa per le vittime

L'ennesima tragedia in Libia, con un bilancio di vittime che secondo le Ong si aggira su un numero di oltre centotrenta, spinge anche la città di Salerno ad unirsi in preghiera e a mobilitarsi affinchè certe tragedie non debbano più consumarsi

L'ennesima tragedia in Libia, con un bilancio di vittime che secondo le Ong si aggira su un numero di oltre centotrenta, spinge anche la città di Salerno ad unirsi in preghiera e a mobilitarsi affinchè certe tragedie non debbano più consumarsi. La comunità di Sant'Egidio sente "il dovere di levare la voce e la preghiera perché il nostro continente non si macchi di colpevole indifferenza ma sia fedele ai suoi valori di umanità e di difesa dei diritti". La comunità ha chiesto alle autorità di governo dei singoli Stati europei e a quelle comunitarie di riattivare con urgenza una rete di salvataggio in mare, rapida ed efficiente, così come lo impone il diritto internazionale per non dover rispondere in futuro, oltre che alla propria coscienza, anche a reati di omissione di soccorso.

L'iniziativa

Riguardo la Libia e i centri di detenzione, la comunità spiega che occorre aprire con urgenza corridoi umanitari verso i paesi europei, con un modello che Sant’Egidio, insieme ad altre realtà come le Chiese protestanti e la Cei, ha già realizzato negli ultimi cinque anni, con buoni risultati riguardo non solo l’accoglienza ma anche l’integrazione. Lunedì 26 aprile, la Comunità di Sant'Egidio pregherà in Italia e in tutta Europa in memoria dei migranti vittime del naufragio nel Mediterraneo. Garantire il salvataggio in mare, attivare con urgenza corridoi umanitari. Queste le richieste. Nella città di Salerno, alle ore 19, si terrà una messa nella chiesa di Sant'Anna al porto in via Santa Teresa 1. 

La preghiera

La preghiera di Papa Francesco a Lampedusa nel 2013, fu allora quella di chiedere al Signore “perdono per l’indifferenza verso tanti fratelli e sorelle”, “perdono per chi si è accomodato e si è chiuso nel proprio benessere che porta all’anestesia del cuore”, “perdono per coloro che con le loro decisioni a livello mondiale hanno creato situazioni che conducono a questi drammi”, affinché il mondo abbia “il coraggio di accogliere quelli che cercano una vita migliore”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di migranti in fuga dalla Libia, anche a Salerno una messa per le vittime

SalernoToday è in caricamento