"Noi, persone perbene, accusate del degrado che denunciamo": l'ira dei residenti di via Calenda

A seguito di alcune notizie circolate sulla stampa e sui social in merito ad una presunta analogia del loro quartiere con quello di Scampia, i residenti di via Calenda hanno tenuto a precisare la loro estraneità ai fatti

Su tutte le furie, i residenti e i commercianti di via Calenda, a seguito di alcune notizie circolate sulla stampa e sui social in merito ad una presunta analogia del loro quartiere con quello di Scampia. "Noi siamo persone perbene, investiamo sulla zona, con attività commerciali e con il rispetto del senso civico, ma siamo vittima dell'abbandono del quartiere da parte delle Istituzioni - spiegano, a nome del quartiere, i residenti Daniele Concilio e Franco Cuomo - Tramite appelli e denunce, abbiamo fatto presente al Comune la presenza di siringhe sotto il ponte che sovrasta il parcheggio, come anche di rifiuti e di ratti, ma senza avere risposte. Va precisato che la zona è presa d'assalto da persone poco raccomandabili che non risiedono in via Calenda e che turbano la quiete e il decoro della zona, a tutto danno per chi la vive".

L'appello

Oltre a sottolineare l'estraneità dei residenti alle problematiche che affliggono il posto, dunque, i cittadini di via Calenda colgono l'occasione per rinnovare il loro appello al Comune e alle forze dell'ordine, affinchè incrementino i controlli serali e notturni nei punti sensibili e provvedano all'igiene e alla manutenzione ordinaria delle strade.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

Torna su
SalernoToday è in caricamento