rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Aborto, Anna Bilotti (M5S): "La legge 194 va difesa dalla barbarie"

Le parole della senatrice pentastellata dopo l'ultima proposta di legge presentata dall'associazione Pro Vita, in base alla quale i medici dovrebbero far vedere il feto alla donna intenzionata ad abortire e farle anche ascoltare il battito cardiaco. 

"Nel giorno in cui si ricorda la legge 194 a distanza di 45 anni dalla sua approvazione, è importante mandare un messaggio forte e chiaro: quella legge riguarda i diritti fondamentali delle donne e va difesa da tanti attacchi che le vengono mossi". È quanto afferma la senatrice del Movimento Cinque Stelle Anna Bilotti dopo l'ultima proposta di legge presentata dall'associazione Pro Vita, in base alla quale i medici dovrebbero far vedere il feto alla donna intenzionata ad abortire e farle anche ascoltare il battito cardiaco. 

"La Legge 194 va difesa"

"C'è da restare attoniti per la cattiveria con cui pensa di proporre simili barbarie" afferma la senatrice salernitana, che aggiunge: "Oltre che difesa, la legge 194 deve essere accompagnata nel concreto: è necessario superare tutti gli ostacoli che oggi trovano molte donne per l'accesso all'aborto sicuro. Sotto questo aspetto non è rassicurante la postura assunta dal governo, in particolare dalla ministra Roccella che fino a ieri sera contrapponeva in maniera assurda l'aborto e la natalità, facendo finta di non sapere che i due temi sono del tutto slegati. In Italia non si fanno figli a causa della precarietà e dell'impoverimento crescente che questo governo sta alimentando, non si cerchino alibi offendendo la dignità delle donne".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aborto, Anna Bilotti (M5S): "La legge 194 va difesa dalla barbarie"

SalernoToday è in caricamento