rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Castel San Giorgio

Rischio idrogeologico, i sindaci in Regione: "Stabilire ogni livello di competenza"

Si è svolto ieri pomeriggio a Napoli, presso l'aula consiliare del Consiglio Regionale della Campania, un incontro al quale hanno preso parte quasi tutti i sindaci dell'Agro, i rappresentanti di Gori, Sma e Consorzio di Bonifica ed il vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola

Si è svolto ieri pomeriggio a Napoli, presso l'aula consiliare del Consiglio Regionale della Campania, un incontro al quale hanno preso parte quasi tutti i sindaci dell'Agro, i rappresentanti di Gori, Sma e Consorzio di Bonifica ed il vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola.

Il commento del sindaco Lanzara

“Negli ultimi anni quella del dissesto idrogeologico è diventata per noi sindaci  una delle problematiche più drammatiche e serie da affrontare - ha dichiarato Paola Lanzara, - perchè, visti i disastri che molto spesso  si verificano nel nostro Paese, da sindaci non possiamo stare tranquilli né affidarci alla sorte benigna. Ad ogni allerta viviamo forti preoccupazioni, non potendo fare granché, se non chiudere le scuole e altre strutture pubbliche ed agendo  con piccoli interventi di prevenzione e messa in sicurezza. Per questo la priorità per le nostre amministrazioni è proprio quella della prevenzione del rischio idrogeologico ma anche della messa in sicurezza dei rispettivi territori. In questi anni abbiamo avuto modo, con i tecnici dei nostri Comuni, di studiare a fondo la morfologia dei territori e di capire dove e come intervenire, ma sappiamo altrettanto bene che senza interventi da parte dei sovraenti competenti in materia, noi sindaci possiamo fare poco o nulla. Però possiamo presentare progetti e chiedere i relativi finanziamenti per realizzarli. A Castel San Giorgio abbiamo ottenuto oltre un milione di euro per la messa in sicurezza dei versanti collinari ed un altro milione di euro per rinforzare gli argini del  torrente Solofrana. Ma non basta. Possiamo e dobbiamo fare di più. Dobbiamo chiedere l'intervento di tutti gli enti competenti in materia affinchè le nostre aree a rischio possano essere tutte messe in sicurezza. Ho ribadito che occorre assolutamente stabilire, in caso di calamità, chi debba fare cosa. Dalla Regione Campania abbiamo ottenuto massima disponibilità per mettere in atto un piano sinergico di interventi. La nostra priorità rimane la sicurezza dei cittadini. E per questo  continueremo a vigilare sui nostri  territori e a richiedere, laddove necessario, e con urgenza, l'intervento dei sovraenti». Il tavolo si è chiuso con la promessa da parte della Regione di un nuovo incontro, che sarà convocato subito dopo le festività natalizie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio idrogeologico, i sindaci in Regione: "Stabilire ogni livello di competenza"

SalernoToday è in caricamento