Giornata Nazionale della malattia di Parkinson: l'incontro al museo della Scuola Medica Salernitana

La giornata si concluderà con una passeggiata urbana presso i luoghi della Scuola Medica Salernitana

Riflettori puntati sulla malattia del Parkinson: il Centro per le Malattie Neurodegenerative (CEMAND) del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona Di Salerno, diretto dal professor Paolo Barone e punto di riferimento per il Parkinson e altre malattie neurodegenerative nell'Italia meridionale, ha organizzato domani  30 novembre, un incontro con pazienti e persone interessate alla malattia, dalle 9 alle 13 presso il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana in via Mercanti, a Salerno.

I temi trattati

Sarà presente il personale del centro, costituito da medici neurologi, psicologi e fisioterapisti e verranno illustrate le numerose attività in esso svolte. Ampio spazio verrà dato alla presentazione delle attività di ricerca e ai protocolli sperimentali farmacologici, così come alle terapie complesse, attive presso il centro, specifiche per la fase complicata della malattia. Pazienti e familiari potranno condividere le loro esperienze e chiedere tutte le informazioni utili a capire fino in fondo il percorso terapeutico che si sta affrontando. La giornata si concluderà con una passeggiata urbana presso i luoghi della Scuola Medica Salernitana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • I cardiologi più bravi: un medico del Ruggi è tra i primi cento esperti al mondo

  • Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

  • Scuola in Campania, Fortini: "Entro il 14 potremmo aver completato i vaccini"

  • Mucca precipita su un'auto in corsa e muore: illeso per miracolo il conducente

  • "Ormai siamo in zona rossa": De Luca mira alla produzione e alla fornitura diretta dei vaccini in Campania

Torna su
SalernoToday è in caricamento