25 aprile: un fiore di parole per un partigiano speciale

In occasione della Festa della Liberazione, un’installazione in memoria di Sandro Pertini. Per i ragazzi della comunità, in collaborazione con l’ANPI provinciale di Salerno, consegna a domicilio di una copia della Costituzione. Cerimonia commemorativa semplice e senza assembramenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

A Oliveto Citra, l’Amministrazione comunale ha definito il programma delle iniziative commemorative per il 25 aprile. Per cominciare, non mancherà la tradizionale cerimonia ufficiale, con deposizione di una corona di fiori al ceppo dei caduti delle guerre mondiali che sorge in piazza Garibaldi. «La cerimonia – commenta il sindaco Mino Pignata – dovrà necessariamente essere più semplice e veloce che in passato. Anche per questo abbiamo pensato a modalità alternative di festeggiamento del 25 aprile, in grado di restituirne la memoria e il senso, evitando a contempo assembramenti di persone. Perciò, domani stesso, tutti i ragazzi del nostro Comune riceveranno a casa una copia della Costituzione. Molti di loro sono ancora troppo piccoli per avventurarsi nella lettura, ma ci è piaciuta l’idea che potessero cominciare a prendere familiarità con il pilastro fondante di quella Repubblica di cui loro tutti sono parte. Siamo lieti di aver avuto come partner il Comitato provinciale di Salerno dell’Associazione Partigiani d’Italia, che con il suo presidente Ubaldo Baldi ha sostenuto con convinzione questa nostra iniziativa». L’Amministrazione comunale di Oliveto Citra ha voluto, inoltre, completare il programma della Festa della Liberazione con un ulteriore gesto, carico di significati simbolici. Come spiega lo stesso sindaco Pignata, «i fiori con i quali ogni anno ricordiamo i caduti della Resistenza durano purtroppo l’arco di un giorno. Abbiamo perciò pensato di onorare la memoria di un grande capo partigiano con un fiore di parole. Domani, infatti, nella strada a lui intitolata, installeremo un pannello interamente dedicato a Sandro Pertini, che non conterrà solo note biografiche, ma anche un breve testo in prima persona, col quale il Presidente più amato dagli italiani spiegava quale era stato il suo atteggiamento coraggioso di fronte alla dittatura fascista. Una grande lezione per i giovani di qualsiasi tempo». L’iniziativa, denominata appunto “Un fiore per il partigiano” potrà nei prossimi anni avere sviluppi ulteriori, allo scopo di onorare un numero sempre maggiore di persone che hanno saputo combattere per la libertà e la democrazia.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento