menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusi edilizi e deturpamento delle bellezze naturali a Sanza e Petina: 7 denunce

Nuovi abusi edilizi e deturpamento delle bellezze naturali nel Parco nazionale del Cilento: sette le persone denunciate tra Petina e Sanza

Nuovi abusi edilizi e deturpamento delle bellezze naturali nel Parco nazionale del Cilento: sette le persone denunciate tra Petina e Sanza. Il Corpo Forestale dello Stato del coordinamento territoriale di Vallo della Lucania ha fatto luce sui reati che sarebbero avvenuti in zona sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico-ambientale, all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento, zone Sic e a protezione speciale.

In particolare, a Petina in località San Biagio, sono state scoperte strutture abusive in cemento armato non ancora completate: la residenza era stata realizzata con il permesso a costruire e altre autorizzazioni scadute, oltre che in modo difforme da quanto originariamente progettato. Denunciati, dunque, i titolari del permesso, il progettista e direttore dei lavori, il collaudatore e la ditta esecutrice dei lavori.

Intanto, a Sanza il comando forestale locale ha scoperto un manufatto di circa 100 metri quadrati con un volume totale di 300 metri cubi, di fianco a un preesistente manufatto rurale di antica edificazione completamente abusivo, poiché realizzato in totale assenza di titoli abilitativi e dei nulla osta degli Enti. Finisce nei guai C.N. 56enne che durante le operazioni di accertamento, ha anche ammesso di aver realizzato il manufatto senza possederne l'autorizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento