menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusi a Capaccio-Paestum: rinviati a giudizio il sindaco e la moglie

Marito e moglie insieme ad un funzionario, secondo l'accusa, sarebbero stati d'accordo a far omettere al responsabile dell'ufficio edilizia del Comune, di procedere all'esecuzione dell'ordine di abbattimento di un fabbricato

Rinviati a giudizio il sindaco di Capaccio-Paestum, Italo Voza, e la moglie Maria Giuseppina Pisani, insieme anche ad un funzionario comunale, Vincenzo Criscuolo. I tre, secondo l'accusa, sarebbero stati d'accordo a far omettere al responsabile dell’ufficio edilizia del Comune, di procedere all’esecuzione dell’ordine di abbattimento di un fabbricato edificato ed ampliato abusivamente all’interno dell’area archeologica. 

Il fabbricato in questione era stato adibito ad abitazione e residenza familiare dai coniugi Voza-Pisani. Tale ordinanza di demolizione risaliva al 2005. Gli imputati compariranno in aula ad aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento