menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non aveva le licenze, blitz della Finanza: chiusa storica radio di Angri

Le Fiamme Gialle di Scafati hanno scoperto che l'emittente radiofonica, da oltre vent'anni operativa con grandi ascolti in Campania, riproduceva sulla frequenza locale file audio scaricati illegalmente

Scoperta radio illegale nell’agro nocerino sarnese, scattano i sigilli.  La Guardia di Finanza, infatti, ha posto sotto sequestro una storica emittente radiofonica di Angri risultata sprovvista di ogni tipo di autorizzazione e/o di licenza della S.I.A.E. necessaria per la trasmissione via radio e web di qualsiasi contenuto audiovisivo. 

Il blitz

I Finanzieri di Scafati hanno infatti scoperto che l'emittente radiofonica, da oltre vent'anni operativa ad Angri con grandi ascolti in Campania, riproduceva sulla frequenza locale file audio scaricati illegalmente.  Considerato che, al momento dell'accesso presso la sede amministrativa, la stazione radio era "in onda ed in diretta", le Fiamme Gialle ne hanno bloccato l'attività e proceduto al sequestro d'iniziativa di tutte le  apparecchiature in uso, tra cui computer e i supporti esterni utilizzati per la memorizzazione dei brani musicali illecitamente riprodotti.  Il provvedimento cautelare d'urgenza è stato poi convalidato dal Giudice per le indagini preliminari la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore (dott. Davide Palmieri) ne ha disposto la successiva esecuzione. 

La denuncia 

II responsabile dell'emittente, denunciato a piede libero per aver violato la legge speciale che tutela il diritto d'autore, rischia adesso una condanna fino a quattro anni di reclusione ed una multa sino a 15 mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento