menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocera Inferiore, aveva in casa un arsenale: arrestato 25enne

Fucili, pistole, spade e numerose cartucce e munizioni, oltre ad un falco imprigionato, sono stati trovati all'interno dell'abitazione di 25enne nella città dell'agro nocerino sarnese: il giovane è stato arrestato

Aveva in casa un vero e proprio arsenale ed è stato quindi tratto in arresto dalla polizia. E' accaduto a Nocera Inferiore. A renderlo noto la questura di Salerno. Gli agenti di polizia del commissariato nocerino, di concerto con guardie del WWF, su segnalazione confidenziale sul possesso di animali protetti hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l'abitazione di G. M., 25 anni.

Gli inquirenti hanno infatti rinvenuto all'interno dell'immobile un uccello rapace falco - poiana legato con un cavo d'acciaio: l'animale è stato liberato e preso in consegna dalle guardie ambientali del WWF. Ma il "bello", per gli inquirenti, doveva ancora arrivare: nel proseguire la perquisizione infatti i poliziotti hanno rinvenuto, in un container, un vero e proprio arsenale composto sia da armi da fuoco, sia da armi bianche e da taglio.

Precisamente sono stati rinvenuti: due fucili artigianali, costruiti dallo stesso G. M., lunghi circa un metro, con relativo munizionamento; un revolver Red-Hot lungo 10 cm completo di tappo, con relativo munizionamento; un dissuasore elettrico completo di due batterie da 2 volt funzionante; un fucile ad aria compressa con canna basculante, completo di cannocchiale con relativo munizionamento; tre katane con filo e punta, di diverse lunghezze, con relative custodie; quattro spade, una di metallo antichizzato, una di riproduzione cinematografica e due con lame seghettate, lunghe oltre 50 cm; una mazza da baseball di 60 cm, due nocchiere in metallo cromato ed una fionda completa di elastico; due balestre, complete di cannocchiale, lunghe circa 90 cm ed una pistola balestra lunga 31 cm, funzionante. Gli agenti di polizia hanno inoltre sequestrato 68 cartucce, 183 piombini e numerosi pallini di piombo.

In considerazione, in particolare, del possesso illegale dei due fucili artigianali funzionanti, del revolver calibro 22 e relativo munizionamento nonché del dissuasore elettrico, anch’esso funzionante, G. M. è stato arrestato e condotto presso il carcere di Salerno, zona Fuorni, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento