menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambio di denominazione dell'aeroporto, l'ira di Adinolfi (FI)

Il consigliere: “Non si scherza con i nomi e con le identità emotive che generano. Provate ad immaginare se cambiassero nome all’università e la chiamassero Università degli Studi della Valle delll’Irno"

"L’eliminazione della parola Salerno dal nome dell’aeroporto non risponde a nessuna logica razionale! Si torni subito indietro!” Lo scrive Raffaele Adinolfi, consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia Salerno, in merito al cambio di denominazione dello scalo salernitano. “Non si scherza con i nomi e con le identità emotive che generano.  Provate ad immaginare se cambiassero nome all’università e la chiamassero Università degli Studi della Valle delll’Irno o qualche diavoleria simile, sarebbe un’offesa alla storia della città alla scuola medica salernitana, romperebbe un legame culturale ed identitario con la città che invece è indissolubile”.

E poi incalza: "Lo stesso vale per l’aeroporto di Salerno, nato aeroporto di Salerno deve restare aeroporto di Salerno. Non solo perché il comune capoluogo (fin quando è stato possibile) ha contribuito con uno sforzo economico ma perché è così per la logica comune, è così nelle cose. Non è sterile polemica politica! Sono sicuro – prosegue il consigliere- che tutte le forze politiche salernitane saranno unite e compatte nel chiedere di reintrodurre il nome “Salerno” nella denominazione dell’aeroporto. Invito formalmente i coordinatori cittadini e provinciali  di tutti gli schieramenti politici a sostenere questa richiesta. Nel prossimo consiglio comunale presenterò un ordine del giorno in tal senso e sono sicuro che verrà condiviso all’unanimità. Prevarrà il buon senso.”

Secondo Adinolfi, insomma, non si tratterebbe di campanilismo: "Salerno è il capoluogo della provincia e sono sicuro che sia gli amici del Cilento sia gli abitanti della Divina siano fieri di Salerno così come i salernitani sono orgogliosi di tutta la provincia e delle bellezze del territorio. Si tratta di buon senso! Una cosa è certa la scelta del nome è cosa delicata, che deve essere il frutto di una decisione partecipata e condivisa. NOMEN OMEN dicevano i latini: nel nome il destino. E se il destino è rilanciare con l’aeroporto l’economia della provincia di Salerno e favorire i flussi turistici ecco la proposta: Aeroporto di Salerno – Coste d’Amalfi e del Cilento. Prevarrà il buon senso", ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento