rotate-mobile
Cronaca Sapri

Basso Cilento: finto povero realizza una "banca abusiva", occultati 9 milioni di euro

Era completamente sconosciuto al Fisco e ha ideato e strutturato una vera e propria attività di natura bancaria e finanziaria abusiva, parallela ai canali autorizzati, finalizzata alla concessione di crediti e disponibilità monetarie

Era completamente sconosciuto al Fisco e ha ideato e strutturato una vera e propria attività  di  natura bancaria e finanziaria abusiva,  parallela ai canali autorizzati, finalizzata alla concessione di crediti e disponibilità monetarie a favore di privati ed imprenditori residenti o comunque operanti economicamente nell’area del basso Cilento.

Prestiti  mediante l’emissione di 424 assegni, per 6,4 milioni di euro, dunque, sono emersi dalle accurate indagini pianificate ed armonizzate dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, ed effettuate dai militari della tenenza di Sapri. Finisce nei guai, il finto povero per "infedele presentazione della dichiarazione dei redditi" e per "omessa presentazione della dichiarazione dei redditi".

Negli anni 2004/2006, il truffatore aveva dichiarato redditi irrisori mentre dal 2007 al 2009 ha  addirittura omesso di presentare i modelli dichiarativi obbligatori: è riuscito ad occultare al Fisco 9 milioni  di euro,  costituiti dai proventi  derivanti  dall’esercizio  abusivo  dell’attività bancaria e finanziaria e, per la restante parte ( 2,6 milioni di euro) da illecite movimentazioni del capitale prestato, quali incasso di dividendi, vendite di azioni, ricavo da incasso di effetti, rimborso titoli e cedole scadute. Oltre alla denuncia all'Autorità Giudiziaria di Vallo della Lucania, per il responsabile è scattato il sequestro  per  equivalente, sino alla concorrenza di un ammontare pari a 2,7 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basso Cilento: finto povero realizza una "banca abusiva", occultati 9 milioni di euro

SalernoToday è in caricamento