Coronavirus, parla il Prefetto: "Non c'è emergenza, lavoriamo per prevenire"

Si è svolto a Palazzo di Governo il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza, convocato dal prefetto Russo per discutere della situazione Coronavirus in provincia di Salerno

"Stiamo cercando di armonizzare tutti gli interventi e soprattutto di adottare delle reazioni adeguate e proporzionali a quella che è la nostra realta'". Lo ha detto il Prefetto della provincia di Salerno, Francesco Russo al termine della riunione del comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza convocato per discutere della situazione Coronavirus. Al tavolo tecnico hanno partecipato i rappresentanti dell'Asl, dell'azienda ospedaliera Ruggi, della Questura, della Guardia di Finanza, di carabinieri e Capitaneria di Porto. Presenti anche il presidente dell'Ordine dei Medici e quello dei Farmacisti, insieme ai sindaci dei comuni di Salerno, Cava de' Tirreni, Eboli, Nocera Superiore, Nocera Inferiore e Battipaglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento

"Vogliamo identificare delle linee guida per i cittadini. Alcune ci sono già: qualsiasi cittadino abbia dei dubbi su quelle che possono essere le proprie condizioni deve comunicarlo immediatamente al proprio medico di famiglia o contattare la guardia medica. E' già pronto una sorta di vademecum, una serie di domande, che verranno fatte ai cittadini che si rivolgeranno ai medici da cui possono emergere potenziali segni della presenza o meno di determinati tipi di infezione. Nell'individuazione di una sospetta ipotesi interverrà poi il 118". Russo, che domani, martedì 25 febbraio, parteciperà ad un vertice in Prefettura a Napoli (oggi riunione De Luca-Protezione Civile in Regione), ha anche sottolineato che "non abbiamo una situazione emergenziale, stiamo lavorando molto in via preventiva" e che "stiamo cercando di armonizzare tutti gli interventi e soprattutto di adottare delle reazioni adeguate e proporzionali a quella che e' la nostra realta'". L'invito rivolto alla cittadinanza è di "evitare gli affollamenti, seguire le procedure che sono già chiare e che saranno ulteriormente semplificate nel giro di un giorno, un giorno e mezzo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento