Coronavirus: i sindaci salernitani corrono ai ripari, le iniziative per la prevenzione

Le amministrazioni, recependo le indicazioni previsti dal decreto e poi l'ordinanza nazionale, hanno emanato una serie di avvisi, promuovendo iniziative nei territori di competenza

Attenzione puntata sul Coronavirus, nei Comuni salernitani. Le amministrazioni, infatti, recependo le indicazioni previsti dal decreto e poi l'ordinanza nazionale, hanno emanato una serie di avvisi, promuovendo iniziative nei territori di competenza, affinchè i cittadini rispettino i comportamenti fissati per la prevenzione del contagio. Per iniziare, il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano, gli assessori alle Politiche Sanitarie Daniemma Terrone e alla Protezione Civile Roberto Fabbricatore, comunicano che oltre alla chiusura del mercato settimanale del martedì per i giorni 17, 24 e 31 marzo 2020, così come da ordinanza sindacale in allegato, sono state assunte specifiche disposizioni per l’accesso al Cimitero Comunale, sospesi gli incontri assistiti dei Servizi Sociali, e di osservare attentamente le determinazioni riguardanti l’accesso agli Uffici Comunali. Inoltre, fin dalle prossime, l’intero territorio comunale di Roccapiemonte sarà interessato da attività di disinfezione e sanificazione da parte degli operatori specializzati del Consorzio Campale Stabile ed ha anche inviato una nuova richiesta alla Regione Campania per ottenere presidi sanitari (mascherine, guanti e altre protezioni) che risultano praticamente introvabili e che già da settimane l’Ente ha provato a dotarsi. E’ stato chiesto anche materiale e liquido igienizzante da fornire al Nucleo di Protezione Civile di Roccapiemonte per consentire il passaggio in vari orari della giornata dell’autobotte in dotazione.  A tutte le associazioni locali è partita la richiesta di attivare due servizi: Pronto Farmaco e Pronto Spesa. Entrambi i servizi sono in via di definizione e potranno essere utilizzati da persone che vivono da sole e/o anziani impossibilitati a muoversi dalla propria abitazione.

I locali

Attraverso la collaborazione dell’Associazione Mente Cuore e Forza è stato chiesto di predisporre l’allestimento del piano superiore di Palazzo Marciani dove insistono posti letto disponibili per eventuali necessità. Infine, si sottolinea che il Comitato Operativo istituito dal Sindaco Carmine Pagano e dal Nucleo di Protezione Civile di Roccapiemonte si riunirà ogni mattina, fino a chiusura dell’emergenza dalle ore 10 alle ore 11. Circa le attività che prevedono consegna a domicilio (Pizzerie, Ristoranti, etc.). Oltre le ore 18 possono restare aperte, ma solo per effettuare le consegna a domicilio. Non possono restare aperte al pubblico. Cioè, il cliente non può venire presso la pizzeria a ritirare la pizza e/o altro cibo ma deve obbligatoriamente telefonare ed attendere la consegna a casa. Consegna che deve essere fatta con le dovute precauzioni.

L'appello

"Vi raccomandiamo di seguire dettagliatamente tutte le disposizioni emanate dal Governo, dalla Regione Campania e dal Comune di Roccapiemonte e di fruire esclusivamente delle notizie che saranno fornite in qualsiasi momento della giornata attraverso il sito istituzionale dell’Ente www.comune.roccapiemonte.sa.it oppure attraverso la pagina facebook ufficiale del Sindaco che risponde a questo link https://www.facebook.com/carminepaganosindaco/"

Le iniziative a Castellabate

Intanto, nel Comune di Castellabate è operativo il C.O.C., Centro Operativo Comunale, al fine di gestire le attività di assistenza alla popolazione e come misura precauzionale per il contenimento del Covid-19. Il sindaco Costabile Spinelli ha disposto l’apertura dell’importante presidio che è composto dalla Polizia Municipale, dal Comando dei Carabinieri e dei rappresentanti locali della Protezione Civile. L’attivazione del C.O.C. rappresenta una misura utile ad organizzare le attività di controllo e il richiamo all’effettiva attuazione delle misure disposte dal Dpcm del 9 marzo 2020. Il COC rappresenta un punto di snodo anche nel rapporto con la Asl al fine di veicolare le informazioni all’organismo deputato dal punto di vista sanitario e creare un raccordo con la Protezione Civile regionale, la Prefettura e le altre istituzioni. Nel frattempo l’Amministrazione Comunale ha stabilito la chiusura al pubblico degli uffici comunali e ordinato la sospensione del commercio ambulante e delle zone vendita a posto fisso.  È stata inoltre predisposta la dotazione di altre cinque unità al Comando della Polizia Municipale per i controlli sugli arrivi e sugli spostamenti dei cittadini e in merito alle aperture dei locali pubblici, che dovranno rispettare le distanze di sicurezza e chiudere dopo le ore 18.  Si raccomanda di restare il più possibile a casa, di evitare situazioni di affollamento e di osservare tutte le misure necessarie per contenere il contagio attenendosi alle regole di igiene e prevenzione già indicate dal Ministero della Salute. Il C.O.C. può essere contattato al numero 339 87 49517, attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20 per segnalazioni, comunicazioni e informazioni.

Parla il sindaco Costabile Spinelli

"Teniamo l’attenzione molto alta nella salvaguardia della salute della cittadinanza in questo delicato momento per l’intero Paese. Abbiamo tracciato una strategia operativa di controllo e di prevenzione confidando nel massimo senso civico e di responsabilità di ognuno di noi"

L'avviso del Comune di Nocera

Intanto, a Nocera Superiore, come in altri comuni salernitani, nel corso della giornata è stato diffuso un messaggio audio alla popolazione da parte del primo cittadino, Giovanni Maria Cuofano. Nella comunicazione ai cittadini, trasmessa attraverso un impianto fonico installato sulla vettura del nucleo comunale di Protezione Civile, vengono sintetizzati i punti salienti delle disposizioni utili a contenere la diffusione del virus e viene, altresì, rinnovato l’obbligo ad attenersi alle misure imposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il comune ricorda che i servizi di ristorazione e le pizzerie d’asporto possono continuare ad esercitare l’attività di preparazione dei pasti e somministrazione solo in forma d’asporto anche oltre le ore 18, demandando in capo ai gestori l’osservanza delle misure previste per le distanze di sicurezza. È stata deliberata in Giunta stamane l’adozione del cosiddetto ‘lavoro agile’ quale misura lavorativa temporanea per contenere la diffusione del COVID-19. A partire da domattina, mercoledì 11 marzo, l’intero territorio comunale di Nocera Superiore sarà interessato da attività di disinfezione da parte degli operatori della ditta Igiene Urbana.

Scafati e Bracigliano: le disposizioni


A Scafati, poi , il Comune ha concesso una proroga per la sanificazione dei locali. "Ringraziamo l’amministrazione comunale per aver concesso una proroga", ha detto Vincenzo D’Aragona dell’associazione dei commercianti Scafati Cresce. Il provvedimento, che imponeva agli esercenti di eseguire l’intervento nelle rispettive attività, dotandosi inoltre di un dispenser di amuchina da sistemare all’esterno, è stato “ritardato” di trenta giorni su richiesta dell’associazione. Ancora, a Bracigliano, è stato attivato il COC (Centro Operativo Comunale) presso il Comune di Bracigliano come ulteriore misura di contrasto al Covid-19. Il COC sarà attivo fino al termine dell’emergenza sanitaria. Il sindaco, Antonio Rescigno, ha inoltre informato la cittadinanza che l’accesso al pubblico presso gli uffici comunali sarà limitato sulla base delle disposizioni provenienti dal Governo Centrale e che tuttavia le operazioni saranno effettuate attraverso un efficiente servizio di front-office già attivo sin da oggi. Inoltre, per venerdì 13 Marzo, l’Ente ha affidato a una ditta specializzata, l’incarico di eseguire la sanificazione e disinfestazione di tutte le strade e le piazze del territorio comunale a partire dalle ore 23. Restano aperti e attivi: farmacie, parafarmacie (anche se nei centri commerciali); uffici comunali; consegna pasti a domicilio; cimiteri; assistenza domiciliare; trasporti locali; ambulatori medici (previo contatto telefonico).

Parla il sindaco Rescigno

“E’ un momento molto particolare, la popolazione non deve farsi prendere dal panico, anche perché qui a Bracigliano la situazione è totalmente sotto controllo. Non sono stati registrati sinora casi di contagio sul nostro territorio e speriamo che non ce ne saranno fino al termine di questa emergenza.

I nostri uffici competenti sono in costante contatto con le autorità sanitarie e le forze dell’ordine per verificare l’andamento dell’emergenza ed, eventualmente, disporre i provvedimenti del caso laddove richiesti. Ognuno di noi deve fare la sua parte con grande senso di responsabilità e rispetto verso il prossimo”.

Il comune di Nocera Inferiore:

Il sindaco Manlio Torquato spiega che "è stata effettuata stamane in tutta le sede centrale. Non vi è allo stato personale infetto, contrariamente ad alcune voci che si inseguono. Ma tre dipendenti hanno presentato, tra domenica e lunedì, febbre o tosse. Non hanno frequentato o avuto contatti con persone covid-19 positive o provenienti dalle (ex) zone rosse. Però abbiamo comunque prudenzialmente segnalato all'ASL, sanificato gli ambienti, chiuso gli uffici oggi stesso. Proviamo a lavorare da casa".

L'annuncio del sindaco di Agropoli

Vi informo di quanto deciso oggi nella riunione del C.O.C. (Centro Operativo Comunale): 
- è stata emanata ordinanza di sospensione del mercato settimanale per questo giovedi, 12 marzo;
- si sta programmando l’utilizzo di una vigilanza aerea, con droni, finalizzata al controllo di eventuale assembramento di persone;
- sarà obbligatorio (a seguito di ordinanza che emanerò nei prossimi giorni, per darvi tempo di approvvigionarvi) per le attività di ristorazione, bar, vendita di generi alimentari, di frutta e verdura, di macelleria, di panificio, di indossare mascherina e guanti monouso, lavarsi le mani fra un cliente e l’altro anche con gel idroalcolico e pulire le superfici con soluzioni a base di alcol o cloro. Tali opportune misure saranno fortemente consigliate anche a tutte le altre tipologie di attività commerciali presenti sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i tamponi, oggi sono stati raccolti i campioni presso le abitazioni dei 13 nostri concittadini. Gli esiti, da parte dell'ospedale "Cotugno", sono attesi tra il pomeriggio e la serata di domani. Si raccomanda di non uscire di casa senza giusta causa. Da domani inizierà una verifica serrata, da parte delle forze dell'ordine, sugli spostamenti. Dobbiamo combattere il contagio, rispettiamo le regole, non cerchiamo scuse per disattenderle ma impegniamoci a capire il motivo per rimanere a casa: la difesa della pubblica incolumità!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

  • Nuovo Dpcm, commercianti bloccano la strada a Nocera Inferiore: traffico in tilt

  • Covid-19, ordinanza di De Luca: resta il coprifuoco, confermata la Dad

  • Coronavirus, altri 262 casi positivi nel salernitano: i dati del Ministero

  • Scafati, alunne bendate durante l'interrogazione a distanza: parla il preside

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento