Covid-19, Roccapiemonte: al via i tamponi nelle case di cura

Si comincia dai dipendenti delle strutture di cura e di riabilitazione Villa Silvia e Montesano, l’Asl procederà al tampone per la diagnosi del Covid-19

Da sinistra, l'assessore Terrone e il sindaco di Roccapiemonte, Pagano

Il Sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano e l’Assessore alle Politiche Sanitarie Daniemma Terrone, comunicano che da domani, 15 aprile 2020, a partire dai dipendenti delle strutture di cura e di riabilitazione Villa Silvia e Montesano, l’Asl procederà al tampone per la diagnosi del Covid-19. La procedura è stata fortemente voluta dall'amministrazione per tutelare i lavoratori e gli ospiti ricoverati nei vari centri, sulla scorta degli eventi drammatici verificatisi in altre città.

I dettagli

L’attività proseguirà nei giorni seguenti e vedrà raggiungere tutti gli operatori in servizio anche nelle altre strutture sanitarie presenti sul territorio di Roccapiemonte (Villa Caruso e Domus de Maria), secondo un calendario dei lavori che verrà meglio specificato dalla stessa Asl, anche in virtù dell’elevato numero di dipendenti da sottoporre a screening. “L’impegno è quello di monitorare la salute del territorio partendo da contesti sensibili come questi – hanno dichiarato il Sindaco Pagano e l’Assessore Terrone – laddove la conferma anche solo di un contagio potrebbe costare caro all’intera comunità, oltre che alterare sensibilmente il lavoro e l’impegno verso quanti hanno, specie adesso, più grande bisogno di assistenza e di affiancamento.
Pensiamo quindi a tutti i pazienti ricoverati in questo momento, già privati, per ragioni di sicurezza, del contatto diretto con i propri familiari. Continueremo a seguire “l’operazione tampone” nelle realtà Rsa, di cura e nelle case riposo del nostro Comune, a tenere alta l’attenzione perché in questi centri il virus, semmai dovesse presentarsi, è veicolato dall’esterno, ragione per cui è bene effettuare controlli periodici sul personale. Ai dipendenti di queste strutture quindi – concludono Pagano e Terrone – va fatto intendere che la negatività di oggi, di domani, non significa certo smettere di osservare tutte le precauzioni e le misure di sicurezza necessarie per tutelarsi e tutelare gli altri da possibili contagi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

Torna su
SalernoToday è in caricamento