Covid-19: nuovi contagi a Cannalonga e Sapri, tamponi negativi a Laurino. Due preti si vaccinano

Aumentano ancora i casi positivi nella zona sud della provincia di Salerno, dove si sono sottoposti al vaccino i due cappellani dei presidi ospedalieri di Vallo della Lucania e Sapri

Sono risultati negativi al tampone del Covid due cittadini di Laurino che avevano avuto contatti con un familiare positivo. Per questo, nel primo pomeriggio, il sindaco Romano Gregorio ha disposto la revoca della loro quarantena a partire da oggi. Inoltre, ha comunicato la messa in quarantena di tre cittadini che hanno avuto contatti con una persona positiva. La situazione attuale, quindi, è di tre positivi (di cui uno ricoverato in ospedale) e dieci in quarantena.  “Voci di altri concittadini positivi non trovano, al momento, alcun riscontro formale da parte dell’Asl Pertanto l’invito è di non diffondere notizie prive di fondamento in un momento di grande apprensione” precisa il primo cittadino. 

Nuovi casi e vaccinazioni

Cresce la preoccupazione per la diffusione del virus nel piccolo comune di Cannalonga dove, nelle ultime ore, sono stati rilevati altri quattro contagiati. Il totale dei positivi, quindi, sale a sei. Il sindaco Carmine Laurito spiega: “Si ricorda alla cittadinanza l’importanza di limitare al minimo i rapporti interpersonale, di rispettare le distanze e di indossare sempre i dispositivi di sicurezza”. Tre nuovi contagi sono stati registrati anche a Sapri, dove i complessivi salgono a 9. 

I parroci si vaccinano 

Intanto, nelle ultime ore, si sono vaccinati due parroci cilentani:si tratta di Don Claudio Zanini (che si è recato all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania) e di Don Pasquale Pellegrino (che si è sottoposto al vaccino presso l’ospedale “Immacolata” di Sapri”. Si tratta dei cappellani dei due presidi ospedalieri della zona sud della provincia. "Il vaccino anti-covid è un atto d’amore - ha dichiarato don Pasquale sui social - Lo dobbiamo, per rispetto, alle persone che hanno perso la vita a causa del Virus in particolare gli operatori sanitari. Un atto d’amore e responsabilità verso chi ancora lotta contro il virus e rivolto a preservare la salute nostra e degli altri, Dio sia lodato".

Gli altri comuni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Campania in zona gialla per cinque giorni: ecco le regole da rispettare

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento