rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Troppi contagi nel salernitano, i sindaci chiudono tutte le scuole: l'elenco dei comuni

Mentre è ancora in corso il braccio di ferro tra Regione Campania e Governo nazionale, nei singoli comuni i primi cittadini dispongono il rinvio della riapertura dei plessi scolastici

Mentre è ancora in corso il braccio di ferro tra Regione Campania e Governo nazionale sull’ultima ordinanza del governatore De Luca che rinvia la riapertura di asili, scuole primarie e secondarie di primo grado, in alcuni comuni della provincia di Salerno resteranno chiuse anche le scuole superiori

In Costiera Amalfitana

La Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi ha stabilito all’unanimità il rinvio dell’apertura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 29 gennaio. I sindaci di ciascun comune provvederanno nelle prossime ore ad emettere singole ordinanze in tal senso. “Il preoccupante andamento dell’epidemia da Covid-19 in costiera amalfitana richiede, purtroppo, ulteriori rigorose misure. Al momento il numero dei contagi accertati supera la quota del 5% della popolazione residente, sicché nuove restrizioni si rendono indispensabili” dichiarano il presidente Luigi Mansi e il responsabilità alla sanità Andrea Reale. “Il rinvio - spiegano - ha lo scopo preminente di garantire idonei margini temporali al completamento della campagna vaccinale, con riferimento sia alla terza dose di richiamo che all’avvio del ciclo vaccinale per i giovanissimi (5-11 anni), per i quali va ribadita l’assoluta opportunità dell’accesso alla procedura di immunizzazione”.

Alto Sele 

Anche la conferenza dei Sindaci della Comunità montana del Tanagro- Alto e Medio Sele ha deciso di stoppare il rientro nelle scuole superiori, almeno fino al prossimo 15 gennaio. I comuni coinvolti sono Auletta, Buccino, Caggiano, Campagna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Contursi Terme, Laviano, Oliveto Citra, Palomonte, Ricigliano, Romagnano al Monte, Salvitelle, San Gregorio Magno, Santomenna e Valva.

Cilento e Policastro

Intanto, sempre oggi, i sindaci di Sapri e Vallo della Lucania, Antonio Gentile e Antonio Sansone, hanno firmato un’apposita ordinanza che dispone la chiusura di tutte le scuole, comprese le superiori. Il provvedimento a Vallo è valido dal 10 al 15 gennaio 2022, in attesa di conoscere “eventuali provvedimenti nazionali e regionali che dovessero intervenire sulla materia. E fatta salva la rivalutazione della situazione epidemiologica nel corso del periodo della disposta sospensione, ai fini di un eventuale prolungamento o di una modifica della efficacia del presente provvedimento”.

Nell'agro nocerino 

Il sindaco di Scafati Cristoforo Salvati ha firmato l'ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole secondarie di secondo grado valida dal 10 al 22 gennaio 2022. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi contagi nel salernitano, i sindaci chiudono tutte le scuole: l'elenco dei comuni

SalernoToday è in caricamento