menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole, l'Ance: "Solo il 7% degli edifici è stato costruito negli ultimi 20 anni"

L'appello di Lombardi, dunque, si rivolge al presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, affinché i lavori vengano nuovamente appaltati ed eseguiti da imprese attestate e qualificate per farlo

"Le cattive condizioni di manutenzione in molti istituti scolastici della provincia di Salerno, il mancato adeguamento strutturale ed impiantistico delle scuole e l’incremento nella frequenza di crolli, non sono legati soltanto a difficoltà burocratiche o al mancato utilizzo di fondi, pure disponibili, ma bloccati dal patto di stabilità: sono anche il risultato e la conseguenza delleprocedure di affidamento in house dei lavori di manutenzione". E' quanto sostiene il presidente dell'Ance, Antonio Lombardi: "Gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria all’interno degli istituti scolastici – aggiunge – non vengono più appaltati ad imprese, ma affidati in house dalla Provincia di Salerno a società partecipate, come l’Arechi Multiservice, che assorbono buona parte delle risorse disponibili per costi strutturali e di personale, a scapito della tempestività e della qualità degli interventi".

L'appello di Lombardi, dunque, si rivolge al presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, affinché i lavori vengano nuovamente appaltati ed eseguiti da imprese attestate e qualificate per farlo, "con evidenti enormi benefici per le comunità scolastiche, ma anche per le imprese e per l’economia del territorio".

L'Ance di Salerno ha più volte monitorato lo “stato di salute” dell’edilizia scolastica salernitana, proponendo anche un vero e proprio “piano straordinario di emergenza”. Stando a tali rilievi, la situazione è di particolare gravità in tutti gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, con pesanti responsabilità delle amministrazioni locali (il 48% degli edifici è di proprietà dei comuni). Oltre il 40% degli istituti scolastici è stato realizzato tra il 1941 ed il 1974, prima dell’entrata in vigore delle normative antisismiche e in materia di sicurezza, il 33% tra il 1975 e il 1990 e il 20% addirittura prima della seconda guerra mondiale, tra il 1900 e il 1940. Soltanto il 7% degli edifici scolastici è stato costruito negli ultimi venti anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento