Cronaca

Carbonchio, i sindaci di Padula e Montesano vietano la caccia

Le ordinanze firmate dai due primi cittadini vietano qualsiasi attività venatoria e di raccolta di prodotti di sottobosco in alcune zone dei due comuni per arginare il diffondersi dell'epidemia che ha ucciso decine di bovini

Bovini (repertorio)

I sindaci di Padula e di Montesano sulla Marcellana hanno emesso un'ordinanza con la quale si interdice momentaneamente qualsiasi attività venatoria e di raccolta di prodotti di sottobosco in alcune zone dei due comuni, al fine di arginare la diffusione dell'epidemia di carbonchio ematico, che nelle scorse settimane ha portato alla morte di decine di bovini. I divieti riguardano le località Mandrano, Campitelli, Monte Romito e San Michele alle Grottelle per il comune di Padula e, invece, le zone di Campolongo, Magorno, Caradonna e Temponi per il territorio comunale di Montesano sulla Marcellana. Nei giorni dell'epidemia l'Asl Salerno aveva dato il via alla vaccinazione dei capi di bestiame sani, per evitare ulteriori contagi.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carbonchio, i sindaci di Padula e Montesano vietano la caccia

SalernoToday è in caricamento