rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Figc Campania, sei mesi di squalifica all'ex presidente Gagliano

La decisione riguarda il deferimento scattato a seguito della infuocata assemblea straordinaria elettiva del comitato, svoltasi il 28 settembre 2018 a Napoli, nel corso della quale non si raggiunse il numero legale

Il Tribunale federale nazionale della Figc ha inibito per sei mesi l'ex presidente del Comitato Figc della Campania, Salvatore Gagliano. La decisione riguarda il deferimento scattato a seguito della infuocata assemblea straordinaria elettiva del comitato, svoltasi il 28 settembre 2018 a Napoli, nel corso della quale non si raggiunse il numero legale per l'elezione del nuovo consiglio direttivo.

La sentenza

Per i giudici Gagliano, decaduto il 5 ottobre scorso, in quell’occasione pronunciò "pubblicamente, dal palco assembleare, diverse espressioni denigratorie dell’operato della Lega Nazionale Dilettanti”. Non solo. Ma aveva impedito energicamente che Giuliana Tambaro, responsabile del calcio femminile regionale, potesse prendere la parola. Nel dispositivo si parla infatti di «forma di violenza morale, accompagnata dalla maggior vigoria fisica rispetto all'interlocutore nella contesa del microfono”.

E ancora. L’ex presidente “avrebbe proseguito anche dall'esterno la stessa battaglia contro sprechi ed abusi in capo alla Lega Nazionale Dilettanti che aveva iniziato dall'interno, aggiungendo che, ad esempio, il trasferimento del dipendente dalla sede di Napoli alla delegazione di Benevento ed il suo demansionamento, anche per la necessità di pagare due collaboratori per svolgere il suo lavoro, avrebbe provocato un danno complessivo di 60mila euro”. Gagliano ha annunciato da tempo battaglia legale e fornito una diversa versione dei fatti.

La difesa di Gagliano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figc Campania, sei mesi di squalifica all'ex presidente Gagliano

SalernoToday è in caricamento