Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Cava de' Tirreni

Cava a lutto: Mimmo non ce l'ha fatta, donati gli organi del volontario della Croce Rossa

Il Direttore Generale del Ruggi, Vincenzo D'Amato, ha espresso a nome di tutta l'Azienda, un pensiero di cordoglio e di vicinanza alla famiglia del donatore, sottolineando l'importanza di diffondere la cultura della solidarietà

Mimmooo mimmooooooooò! Ti prendevamo in giro così. Perché quando tu uscivi, la sirena era d'obbligo. "Fammi fare un tiro". E lanciavi la sigaretta a chiunque. Ci manchi. Come si fa? Ti vogliamo bene.

Lo ha scritto la Croce Rossa Italiana di Cava de'Tirreni che ha pubblicato sui social un video-ricordo del volontario, Mimmo Trezza, investito sabato scorso in via Ugo Foscolo, insieme alla figlia, al fidanzato e ad un amico. Purtroppo, Trezza non ce l'ha fatta. La famiglia era sul marciapiedi, quando una donna alla guida di un Suv, positiva all'alcol test e a quello della droga, avrebbe perso il controllo del mezzo, tamponando un'altra vettura che ha travolto i quattro pedoni.

Gli accertamenti

Immediati i soccorsi per i malcapitati, condotti al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo: in due, tra cui il volontario, erano stati poi trasferiti al Ruggi di Salerno. Lunedì, il cuore di Trezza, benvoluto da tutti, purtroppo ha smesso di battere. Comunità a lutto.

Il gesto d'amore

Intanto, gli organi di Trezza sono stati espiantati e donati per salvare altre vite, dopo il via libera dei familiari. L'ultimo gesto d'amore del volontario della Croce Rossa.

La nota del Ruggi

Un atto di grande generosità verso il prossimo, è stato compiuto oggi, 15 marzo, presso l'AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. È stato effettuato infatti un prelievo di organi e tessuti al paziente ricoverato presso il Centro di Rianimazione del nosocomio Salernitano, in seguito ad un grave incidente stradale. I familiari, pur affranti dal dolore, hanno dato il loro consenso al prelievo, compiendo un gesto di altruismo e di umanità, nel rispetto dei valori di bontà che hanno caratterizzato in vita il loro caro, volontario della Croce Rossa e grazie a loro, si è potuta alimentare la speranza di altre persone sofferenti.

Il Direttore Generale del Ruggi, Vincenzo D'Amato, ha espresso a nome di tutta l'Azienda, un pensiero di cordoglio e di vicinanza alla famiglia del donatore, sottolineando l'importanza di diffondere la cultura della solidarietà. L'intero processo di donazione, ha visto coinvolti con la massima professionalità, l'intero personale del Centro di Rianimazione del Centro Regionale Trapianti, delle sale operatorie, dell'equipe chirurgiche e dei servizi aziendali. 
 

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava a lutto: Mimmo non ce l'ha fatta, donati gli organi del volontario della Croce Rossa
SalernoToday è in caricamento