Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Pagani, botte alla compagna incinta: voleva i soldi per comprare la droga

Un 33enne di Pagani finisce a processo con le accuse di maltrattamenti, minacce e lesioni. Il periodo di riferimento va dal 2011 fino agli anni più recenti

Un incubo durato anni, con la vittima in stato di gravidanza, percossa quotidianamente e per i motivi più futili. Un 33enne di Pagani finisce a processo con le accuse di maltrattamenti, minacce e lesioni. Il periodo di riferimento va dal 2011 fino agli anni più recenti, con l'uomo a maltrattamente per lunghi periodi la moglie. La ragazza, più giovane del marito, veniva presa quotidianamente a schiaffi, pugni e calci, anche durante lo stato di gravidanza e alla presenza dei figli minori. Non solo, dopo una formale separazione, la vittima fu bersagliata di messaggi minatori, ingurie e in qualche occasione, anche a consegnare dei soldi all'uomo che aveva necessità di acquistare sostanze stupefacenti. La violenza era diventata opprimente e continua, tanto che la vittima arrivò a chiudersi in casa e a non uscire più per paura. Nel fascicolo del sostituto Valeria Vinci ci sono anche diversi referti medici, per lesioni che l'uomo provocò alla donna in più occasioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagani, botte alla compagna incinta: voleva i soldi per comprare la droga

SalernoToday è in caricamento