rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Scafati

Induceva donne fragili e bambine ad inviare foto e video hot, per poi minacciarle: arrestato a Scafati

L'uomo utilizzava i social network, stringendo rapporti con le vittime - una delle quali minore all'epoca dei fatti ed altre con fragilità fisiche o cognitive - per poi indurle ad autoprodurre e inviargli foto e video dal contenuto pornografico, minacciandone successivamente la diffusione

Pedopornografia minorile, revenge porn ed estorsione: queste le pesanti accuse per C.C., arrestato a Scafati il 19 novembre, dalla Compagnia dei carabinieri di Pozzuoli che hanno eseguito l'ordinanza di applicazione di misura di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Napoli, su proposta della Procura.

La ricostruzione

L'attività investigativa, condotta dai carabinieri, ha permesso di acquisire gravi indizi di reità nei confronti dell'uomo, tali da far ritenere che utilizzando i social network, stringesse rapporti con le vittime - una delle quali minore all'epoca dei fatti ed altre con fragilità fisiche o cognitive - per poi indurle ad autoprodurre e inviargli foto e video dal contenuto pornografico, minacciandone successivamente la diffusione se non gli fossero state versate somme di denaro.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Induceva donne fragili e bambine ad inviare foto e video hot, per poi minacciarle: arrestato a Scafati

SalernoToday è in caricamento