Petina, seppellito senza nome il ragazzo precipitato nel dirupo

Il corpo senza vita venne ritrovato, lo scorso luglio, da un escursionista sul Monte Figliolo. In quattro mesi di indagine non si è scoperta la sua identità e nessuno ha denunciato la sua scomparsa

Il Monte Figliolo

L’uomo di circa 30 anni, trovato morto lo scorso mese di luglio da un escursionista sul Monte Figliolo, è stato seppellito nel cimitero di Petina nonostante non si conosca, ancora oggi, la sua identità.

Le ricerche

Nel corso degli ultimi quatto mesi i carabinieri non sono riusciti, nonostante approfondite indagini e ricerche, a dargli un nome. E nessuno, a seguito della sua scomparsa, lo ha cercato non vedendolo rientrare a casa. Il giorno del ritrovamento non aveva in tasca alcun documento. Il ragazzo, insomma, sembra non essere mai esistito, anche prima della sua morte. Gli inquirenti avevano ipotizzato, inizialmente, una caduta accidentale (il corpo venne trovato in un dirupo dopo un volo di 40 vetri), ma, successivamente, non hanno escluso anche la possibilità del suicidio: sui polsi, infatti, sono stati trovati dei tagli e in tasca delle lamette. Ma finora ogni tentativo di identificarlo è stato vano. I militari dell’Arma di Sala Consilina, comunque, sono determinati a proseguire nelle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento