menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza della Libertà a rischio crollo, parla De Luca: "Non possiamo impiccarci"

Il sindaco su Radio Alfa: "Da una prima stima, il costo si aggirerebbe su 1,2-1,3 milioni, una cifra tutto sommato accettabile: il Comune, per accelerare i tempi, potrà anticipare la somma per gli acquisti"

Ha tenuto a far chiarezza  sulla vicenda di Piazza della Libertà, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, su Radio Alfa, a seguito delle rivelazioni choc trapelate dalla relazione dell'ingegner Augenti, secondo cui l'intera area risulta a rischio crollo. "È stata dissequestrata la parte esterna del cantiere, ovvero quella che collega il lungomare con la passeggiata della piazza: lì sono ripresi i lavori. Poi c'è la parte centrale, sulla quale c'è stato un cedimento che ha provocato il blocco dei lavori. In tutto questo il Comune è parte lesa: se si sono verificati errori, noi siamo interessati a far pagare gli eventuali danni all'impresa e ai progettisti", ha precisato.

"Ora va fatto un progetto di risanamento della piazza, che è già stato in larga misura elaborato e sarà proposto nei prossimi giorni all'impresa: l'impresa e lo studio di progettazione se dovranno assumersene gli oneri e la responsabilità. Da una prima stima, il costo si aggirerebbe su 1,2-1,3 milioni, una cifra tutto sommato accettabile: il Comune, per accelerare i tempi, potrà anticipare la somma per gli acquisti, ma è evidente che dovranno pagare quelli che hanno causato il danno. Ovviamente è una vicenda sgradevole - ha aggiunto - Il primo ad essere rammaricato sono io, perché secondo i miei programmi la piazza doveva essere già finita. Ma non possiamo impiccarci, quando si fanno grandi progetti può accadere anche questo", ha concluso il sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento