menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salerno, rientro a scuola e trasporti: scattano i “doppi turni light"

Riunito nuovamente stamane in videoconferenza, dal Prefetto Francesco Russo, il “tavolo di coordinamento” istituito in base al Dpcm del 3 dicembre scorso per garantire la ripresa in sicurezza delle attività didattiche

Riunito nuovamente stamane in videoconferenza, dal Prefetto di Salerno Francesco Russo, il “tavolo di coordinamento” istituito in base al Dpcm del 3 dicembre scorso per garantire la ripresa in sicurezza delle attività didattiche prevista il 7 gennaio 2021.

Le direttive

Il 22 dicembre è stato ufficialmente presentato il “documento operativo” frutto del lavoro svolto nelle settimane prima di Natale, al quale hanno partecipato la Regione Campania-IV Commissione Trasporti, la Provincia, il Comune di Salerno e alcuni dei comuni con più alta densità demografica, l’Anci, l’Ufficio Scolastico provinciale, le aziende di trasporto e le Organizzazioni sindacali di categoria, con l’obiettivo di coniugare le esigenze dei due comparti “scuola” e “trasporti” e coordinare gli orari di ingresso/uscita dagli Istituti Scolastici con gli orari dei servizi di trasporto. Successivamente, la Conferenza Unificata ha condiviso le “Linee Guida per garantire il corretto svolgimento dell’anno scolastico 2021” ove è stata rivolta la raccomandazione di considerare il documento operativo prefettizio quale “certificazione dei servizi aggiuntivi necessari ammissibili a finanziamento”. Inoltre, nei giorni successivi, la soglia per la ripresa della didattica in presenza, fissata in origine al 75%, è stata ritarata, con Ordinanza del Ministro della Salute, al 50% nella settimana dal 7 al 15 gennaio.

L’organizzazione

L’incontro di oggi è stato, dunque, convocato per un punto di aggiornamento e per il completamento del  “documento operativo” sotto l’aspetto finanziario, con l’indicazione delle spese da sostenere per i servizi aggiuntivi, dei mezzi e delle linee che saranno implementate. Nel contempo, è stata chiesta assicurazione all’Ufficio Scolastico Provinciale in merito all’esecuzione, da parte degli Istituti Scolastici, delle misure organizzative necessarie per dare attuazione al “documento”, che ha previsto “doppi turni light” solo per le zone “Salerno e Valle dell’Irno” e “Agro Nocerino-Sarnese” (ingresso a scuola in due fasce orarie: ingresso alle 8 per le classi prime, seconde e terze; 9,30/10 per le classi quarte e quinte e di conseguenza la differenziazione nelle uscite) e un orario unico di ingresso e uscita dalle scuole, implementando le corse esistenti, nelle restanti zone. Sul primo punto, il Presidente della IV-Commissione Trasporti della Regione Campania ha reso noto che è stato già predisposto e trasmesso alle aziende di trasporto un file excel, che le stesse dovranno completare con i dati richiesti entro lunedì 4 gennaio. Per quanto concerne l’ambito scolastico, l’Ufficio Scolastico Provinciale ha diramato un’apposita circolare ai Dirigenti Scolastici per condividere i contenuti del documento operativo e consentirne l’ attuazione.

Il commento

Al termine dell’incontro del tavolo, il Prefetto Russo ha concluso sottolineando che “la ripresa delle attività didattiche in presenza per le scuole secondarie è, certamente, un traguardo al quale dobbiamo mirare e verso il quale dobbiamo convogliare le nostre energie, tenendo conto dell’andamento della curva epidemiologica e delle decisioni che saranno di volta in volta adottate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento