Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Ripulita la villa comunale, l'appello del sindaco: "Difendiamo Salerno da incivili e vandali"

E’ stata completata la ripulita dei giardini deturpati da un gruppo di vandali sui quali stanno indagando le forze dell'ordine a cominciare dalla visione delle telecamere di video sorveglianza

E’ stata completata la ripulita della Villa Comunale di via Roma deturpata da un gruppo di vandali sui quali stanno indagando le forze dell'ordine a cominciare dalla visione delle telecamere di video sorveglianza. A comunicarlo è il sindaco Vincenzo Napoli, che coglie l’occasione per rimarcare due elementi di forte preoccupazione. “Negli ultimi mesi Salerno Pulita ha dovuto rimuovere centinaia di micro-discariche bonificando le aree aggredite dagli sversamenti abusivi. Ogni lunedì notte subiamo raid criminali di vere e proprie bande impegnate a rovistare tra l'indifferenziato alla ricerca di materiali da rivendere”. 

Il commento

Per il primo cittadino “questi due fenomeni sono un coacervo devastante di sciatteria, inciviltà, vandalismo, criminalità che mette a rischio l'igiene ed il decoro urbano. Talvolta è palese, un'area ripulita al mattina che ridiventa una discarica al pomeriggio, l'intento di boicottare il servizio di pulizia per ragioni ed interessi oscuri. Dobbiamo renderci conto che chi mette in essere simili comportamenti è un delinquente che danneggia tre volte la collettività: sporca la proprietà pubblica; costringe le squadre di pulizia ad interventi aggiuntivi che li distolgono (il personale ed i mezzi sono sempre quelli) dall'attività in altre zone che restano scoperte; mette in cattiva luce Salerno a favore di altri destinazioni alimentando polemiche strumentali. Amministrazione, Forze dell'Ordine e Cittadini devono fare fronte comune ciascuno per la propria competenza: difendiamo Salerno dagli incivili, dai vandali, dai criminali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripulita la villa comunale, l'appello del sindaco: "Difendiamo Salerno da incivili e vandali"

SalernoToday è in caricamento