rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

“Salerno Sacra”: nasce il progetto per valorizzare i beni storici e artistici di Salerno, il Vescovo presenta la Fondazione

La Fondazione, presieduta da Monsignor Antonio Montefusco, ha inteso partecipare a "Salerno Sacra", progetto elaborato dalla “Salerno Opera A S.R.L. Impresa Sociale”, il cui consiglio di amministrazione è composto dall’ingegner Antonio Ilardi, presidente, e dai consiglieri dottoressa Mariateresa Bruno e architetto Cesare Elia

Si terrà il 30 settembre, alle ore 12, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Salerno, la presentazione del progetto “Salerno Sacra”, a cui l’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno ha aderito attraverso la Fondazione di religione e di culto “Alfano I”, nell’intento di potenziare la fruibilità e la valorizzazione di alcuni siti di proprietà di Enti Ecclesiastici di preminente interesse storico-artistico e culturale presenti in città. A presiedere la conferenza, proprio l'’Arcivescovo, monsignor Andrea Bellandi: la Fondazione di religione e di culto “Alfano I” è un Ente Ecclesiastico costituito dall’Arcivescovo in data 13 giugno 2022 con la finalità di educare il popolo di Dio in tutte le sue componenti, valorizzando l’arte sacra cristiana e promuovendo una cultura cristianamente ispirata. La Fondazione, grazie alla gestione del patrimonio storico-artistico dei beni appartenenti agli Enti Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Salerno - Campagna - Acerno, intende far riscoprire il cammino di fede della Chiesa locale attraverso la fruizione dei beni e delle opere che lo compongono, fornendo strumenti di evangelizzazione, di aiuto alla Fede, di elevazione spirituale, di formazione umana e di conoscenza storica.    

I dettagli

Per il conseguimento delle proprie finalità istituzionali, la Fondazione, presieduta da Monsignor Antonio Montefusco, ha inteso partecipare a "Salerno Sacra", progetto elaborato dalla “Salerno Opera A S.R.L. Impresa Sociale”, il cui consiglio di amministrazione è composto dall’ingegner Antonio Ilardi, presidente, e dai consiglieri dottoressa Mariateresa Bruno e architetto Cesare Elia. Il progetto, che vedrà la sua attuazione nella primavera del 2023, prevede, nella fase iniziale, la cura e la valorizzazione dei siti della Cattedrale, del Museo Diocesano, della Rettoria di San Giorgio e del Tempio di Pomona, attraverso la gestione, da parte dell’Impresa Sociale, delle attività connesse all’accoglienza dei visitatori ed ai servizi che a questi vengono offerti. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Salerno Sacra”: nasce il progetto per valorizzare i beni storici e artistici di Salerno, il Vescovo presenta la Fondazione

SalernoToday è in caricamento