menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agguato fallito all'ex esponente del clan: l'inchiesta passa all'Antimafia

L'uomo viaggiava su una Ford Puma con il fratello. Pur ferito, era riuscito a raggiungere l'ospedale di Sarno, rubando con la forza un'altra auto. Cinque proiettili avevano raggiunto il parabrezza e il cofano anteriore della vettura. 

Passa all'Antimafia il fascicolo sul tentato omicidio di C.A. , 36enne di Poggiomarino, scampato ad un agguato due giorni fa, a San Marzano sul Sarno. L'uomo viaggiava su una Ford Puma con il fratello. Pur ferito, era riuscito a raggiungere l'ospedale di Sarno, rubando con la forza un'altra auto. Cinque proiettili avevano raggiunto il parabrezza e il cofano anteriore della vettura. 

Le indagini

Vista l'identità della vittima, il fascicolo è passato in poco tempo nelle competenze della Procura distrettuale Antimafia. Che a sua volta, potrebbe finire a quella di Napoli, in ragione dei trascorsi della vittima in un clan camorristico di Napoli. Nel 2009, l'uomo era scampato ad un primo agguato, dato che i killer uccisero una persona che somigliava a lui, sbagliando del tutto identità. Due sere fa, il fratello dell'ex esponente del clan è stato sentito a lungo dai carabinieri. Molto va ancora chiarito, specie sulla dinamica dei fatti. L'auto sulla quale viaggiavano era stata fermata, in panne, a San Marzano sul Sarno, in via Gramsci. La vittima e il fratello avevano a quel punto bloccato un Fiat Doblò, malmenando l'autista, obbligandolo a scendere. Per poi raggiungere l'ospedale di Sarno. Da capire dove l'uomo sia stato ferito, probabilmente nel napoletano, secondo gli inquirenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento