Sequestro a Sarno: discarica abusiva in località Fossalupara

Una discarica profonda circa venti metri è stata sottoposta a sequestro preventivo dal Nucleo operativo ambientale della polizia provinciale, nell'ambito di indagini mirate al contrasto dello smaltimento illecito di rifiuti

Foto repertorio

E' stata sequestrata a Sarno una discarica abusiva profonda circa venti metri: a scoprirla, il Nucleo operativo ambientale della polizia provinciale al comando del colonnello Roberto Casini, nell'ambito di indagini mirate al contrasto dello smaltimento illecito di rifiuti.Dalle indagini, è emerso che in località Fossalupara (frazione di Lavorate) il proprietario di un terreno agricolo di 2mila metri quadrati sul quale è stata realizzata la discarica abusiva conduceva un'attività organizzata diretta proprio allo smaltimento illecito di rifiuti provenienti da cantieri edili.

I materiali edilizi venivano sotterrati e non si esclude che insieme ad essi venissero interrati anche rifiuti pericolosi. Le indagini, infatti, proseguono perché non è da escludere che sotto la fitta coltre di materiale edilizio possano esservi rifiuti di provenienza nociva. Per questo è stato chiesto l'intervento dell'Arpac che dovrà procedere al carotaggio del terreno sequestrato per accertare se nella discarica siano o meno stati sversati rifiuti tossici. Intanto, il proprietario è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Coronavirus: due salernitani rientrati da Lodi si presentano al Ruggi, test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento