Virtus Partenope - Sant'Egidio femminile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Per la terza giornata del campionato regionale di serie C, il Sant'Egidio femminile è ospite della Virtus Partenope, avversaria da sempre ostica per le ragazze gialloblu.

Mister De Risi ridisegna il modulo schierando una formazione molto offensiva alla ricerca dei tre punti e, soprattutto, di una prestazione convincente che riporti le sue ragazze ad esprimere un buon gioco dopo un periodo negativo.

La gara si mette subito bene per le ospiti che dopo appena tre minuti passano in vantaggio grazie ad un'autorete che devìa in porta il cross di Paolillo. Il vantaggio da convinzione al Sant'Egidio che sfiora in raddoppio con Olivieri e Sabatino ma l'estremo difensore Di Blasio respinge.

La Virtus si fa vedere per la prima volta pericolosamente al 26° con un bel tiro da fuori area che termina di poco alto. E' il preludio al pareggio che arriva dopo appena due minuti con un penalty calciato in rete da Abbenante. Il Sant'Egidio accusa il colpo e le napoletane iniziano a spingere, anche se non creano grosse occasioni, anzi è il Sant'Egidio a rendersi pericoloso con Paolillo che sfiora la porta prima su calcio di punizione e poi con un bel tiro che termina di poco fuori proprio prima del fischio finale del primo tempo.

Nella ripresa, le ospiti partono subito forte con Sabatino che dopo aver saltato le avversarie si lascia respingere la conclusione da Di Blasio. Sulla successiva azione è la stessa Sabatino a lanciare per il capitano che viene anticipato proprio da Di Blasio che tocca la palla con le mani fuori area interrompendo una chiara occasione da gol. Punizione dal limite ed espulsione per l'estremo difensore che lascia così la sua squadra in dieci. Mister Esposito è costretto a sostituire Granata per inserire il secondo portiere Cuomo. La punizione calciata benissimo da Somma Concetta centra l'incrocio dei pali ma Olivieri recupera la palla e crossa al centro per Buonocore che insacca portando in vantaggio le sue. Il Sant'Egidio spinge sull'acceleratore e all'8° sfrutta un'incertezza di Cuomo realizzando il 3 a 1. La Virtus accusa il doppio svantaggio e, soprattutto, l'inferiorità numerica, ma nonostante questo prova comunque ad attaccare lasciando così enormi spazi per il contropiede ospite che sfiora ripetutamente il gol che arriva nei minuti di recupero con Somma Federica che chiude la gara.

Così mister De Risi a fine gara: "Avevo chiesto alla ragazze una prova d'orgoglio e devo dire che sono state brave ad interpretare la gara tranne in alcuni momenti del primo tempo quando abbiamo fatto molta confusione. La partita, dopo l'espulsione del portiere avversario, è stata in discesa ma certo non si possono sbagliare occasioni clamorose come quelle di oggi. Era comunque importante conquistare i 3 punti contro un'avversaria davvero difficile per non perdere ulteriori posizioni in classifica."

Torna su
SalernoToday è in caricamento