Contributi per i lavoratori stagionali: l'erogazione ad Amalfi

Il nuovo avviso potrà contare su una dotazione finanziaria di circa 40mila euro e consentirà una nuova chance a coloro i quali non sono riusciti a presentare la domanda in tempo o corredata dei documenti necessari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

L’Amministrazione Comunale di Amalfi ha provveduto ad erogare, in questi giorni, la prima tranche contributi straordinari destinati ai lavoratori stagionali e a tempo determinato in condizione di disoccupazione.  A tale scopo, la Giunta guidata dal Sindaco Daniele Milano aveva stanziato inizialmente 120mila euro di fondi di bilancio comunale.

A seguito dell'avviso pubblico promosso dai Servizi Sociali del Comune di Amalfi sono state presentate 184 istanze. Di queste, 120 sono state ritenute immediatamente ammissibili al beneficio per un corrispettivo totale di 108mila euro. La misura prevedeva l’erogazione di un contributo straordinario di € 300,00 mensili, per un massimo di tre mesi, aumentati ad € 400,00 mensili, per un massimo di tre mesi, per i disoccupati nel periodo dal 01/06/2020 al 31/10/2020, aumentabili di € 50,00 per il coniuge a carico e di € 50,00 per ogni figlio a carico di età inferiore ai 13 anni, in favore dei lavoratori stagionali e/o a tempo determinato in possesso di determinati requisiti.   

«Ringrazio i Servizi Sociali ed il Settore Economico-Finanziario per aver lavorato intensamente ed aver così consentito l'erogazione della prima tranche dei contributi destinati ai lavoratori stagionali entro la vigilia di Natale. – dichiara il primo cittadino Daniele Milano – La Giunta ha già disposto di riproporre il medesimo avviso e di finanziare ulteriormente la misura, riaprendo di fatto i termini per presentare la domanda». Il nuovo avviso potrà contare su una dotazione finanziaria di circa 40mila euro e consentirà una nuova chance a coloro i quali non sono riusciti a presentare la domanda in tempo o corredata dei documenti necessari.
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento