menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

(S)conosciuti: la mostra fotografica di Federico Fasulo e Maria Conjard

Si terrà presso i locali del Museo dello strumentario medico e chirurgico Roberto Papi l'inaugurazione della mostra fotografica di Federico Fasulo e Maria Conjard dal titolo (S)conosciuti. Per l'occasione abbiamo intervistato Fasulo

Si terrà oggi alle 18, presso i locali del Museo dello strumentario medico e chirurgico Roberto Papi l'inaugurazione della mostra fotografica, organizzata Gianluca Cammarano della cooperativa Galahad, di Federico Fasulo e Maria Conjard dal titolo (S)conosciuti. Per l'occasione abbiamo intervistato Fasulo.

Da cosa nasce questa collaborazione tra te e Maria Conjard?

Io faccio parte di Aegee, un'associazione che si occupa degli studenti Erasmus e dall'anno scorso tengo gratuitamente, per loro, un corso di fotografia. In quell'occasione ho conosciuto Maria, una ragazza francese che si trovava a Salerno per studiare. Quando mi mostrò per la prima volta le sue foto non riuscivo a credere che non avesse già fatto alcun corso in tecnica fotografica.  Era, infatti, già allora molto brava ed è bastato insegnarle qualche tecnica per farla migliorare ulteriormente. A fine corso dovetti quasi costringerla, però, a fare una mostra presso il Mamart di via Fieravecchia perchè, oltre ad essere brava, è anche una ragazza molto timida. Adesso lei è tornata in Francia ma porterò io le sue e le mie foto in esposizione al Museo Papi.

Cosa si può aspettare un visitatore dalla mostra?

Le nostre foto differiscono molto ma hanno come tema comune gli (S)conosciuti. Le foto di Maria ritraggono il suo punto di vista sull'Italia e sugli italiani. Hanno una forte particolarità perchè lei fotografava quello che vedeva qui per farlo vedere alla Nonna che non è potuta venire nel nostro paese. Attraverso le sue foto, quindi, si riesce a vedere con gli occhi di Maria. Io, invece, ho deciso mostrare i volti dei ragazzi che vengono a Salerno per il Programma Erasmus, ragazzi prima sconosciuti che poi diventano conosciuti. Ognuno di loro ha una storia ed ognuno di loro si innamora di Salerno e dell'Italia tanto che, spesso, ci tornano in vacanza o per trovare amici ed affetti che hanno lasciato nella nostra città. Come precisa scelta stilistica abbiamo deciso di non dare titoli alle foto così da poter dare al visitatore la libertà di analizzare personalmente le opere esposte.

Fin quando sarà possibile visitare la mostra?

La mostra sarà visitabile fino al 28 novembre dal giovedì alla domenica negli orari di apertura del Museo Papi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento