Daniel Oren dirige l'Aida al Teatro Verdi di Salerno

Il 22 dicembre Daniel Oren dirige l'Aida al Teatro Verdi di Salerno. L'ultimo spettacolo della stagione lirica al Massimo cittadino salernitano è uno dei classici per eccelleza dell’opera italiana, Aida di Giuseppe Verdi. Opera in quattro atti su libretto di Antonio Ghislanzoni, basata su soggetto originale di Auguste Mariette, la prima rappresentazione risale al 24 dicembre 1871 presso la Khedivial Opera House a il Cairo e dopo più di un secolo di rappresentazioni in tutto il mondo, il 22 dicembre l'opera verdiana sbarca a Salerno e sarà diretta dal Maestro Daniel Oren nella sua prima, mentre il 26 e il 28 dicembre sarà il Maestro Francesco Ivan Ciampa a dirigere Hui He nei panni di Aida, Gustavo Porta e Piero Giugliacci nei panni di Radamès, Claudio Sgura in Amonastro, Giovanna Casolla in Amneris, Giuseppe Giuseppini e Romano Dal Zovo nei panni di Ramfis, mentre Angelo Nardinocchi sarà il Re d'Egitto, Francesco Pittari il messaggero e Nunzia De Falco la sacerdotessa. La regia è firmata da Riccardo Canessa, il coro è diretto da Tiziana Carlini, le coreografie sono a cura di Pina Testa, mentre scene e costumi sono opera di Flavio Arbetti. Per info 089 662141. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Scrittura e recitazione: Sergio Mari presenta il suo capolavoro

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2021 al 27 aprile 2022
    • Biblioteca di Salerno
  • Parmigiana e pasta fresca con Panthakù: in cucina gli alunni di due scuole salernitane

    • dal 20 aprile al 15 giugno 2021
    • On line, Google Meet
  • Festa della mamma solidale: Saremo Alberi aiuta gli indigenti

    • dal 9 aprile al 8 maggio 2021
    • Saremo Alberi, in collaborazione con l'Associazione Caterina Onlus
  • Il circuito della Sanginella: itinerario tra le colline salernitane

    • 23 aprile 2021
    • Giovi Montena
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento